Nella Capitale è derby tutto l’anno

La Roma arriva alla stracittadina con il vento in poppa, la Lazio vuole tornare alla vittoria a distanza di quattro anni

di Redazione, @forzaroma

Quattro derby in una stagione, di nuovo. E la cosa assume contorni ancor più interessanti visto che per l’ennesima volta c’è molto in ballo oltre alla supremazia e lo sfottò cittadino. In campionato la Roma viaggia in scia al caterpillar bianconero rispondendo colpo su colpo a una squadra che non sbaglia un passaggio da tempo immemore. La Lazio in piena corsa per l’Europa, alle prese con la «grana» Atalanta che a sorpresa s’è piazzata lì davanti, cercando di rintuzzare Inter e Milan. Sicuramente un’ottima stagione in campionato per entrambe, riporta Il tempo, fatte le dovute proporzioni tra organico e soldi spesi dai due club, cosa che però viene «tagliata» per quanto riguarda la Coppa Italia. Due gare secche per andare avanti e accedere a un finale che metterà una delle due squadre di Roma di fronte al meglio del nostro calcio. Già, perché dall’altra parte una tra Napoli e Juventus a conferma di come la «coppetta» Italia non la vuole nessuno (sulla carta) ma poi in fondo arrivano sempre le stesse: e non a caso sono le prime della classe. Domani sera all’Olimpico si gioca l’andata di una partita che resterà poi sospesa per oltre un mese visto che la gara di ritorno è prevista addirittura per il 4 aprile: in mezzo uno dei momenti più importanti della stagione di serie A per entrambe le squadre della Capitale.

La Roma ci arriva con il vento in poppa dopo il successo netto contro l’Inter: la vittoria diSan Siro ha mostrato tutto il potenziale offensivo del gruppo amalgamato alla perfezione da Spalletti. Una squadra cresciuta molto e che ha raggiunto una maturità notevole soprattutto nel reparto difensivo: vero tallone d’Achille della scorsa stagione. La Lazio dal canto suo si sta confermando come una delle rivelazioni di questa stagione iniziata sotto la guida di Simone Inzaghi. Il giovane tecnico ha saputo mettere le mani in una situazione molto complicata, ed è stato in grado di far necessità virtù, sembra aver trovato la chiave e fatto diventare la Lazio una squadra vera. Chiaro come il pronostico, almeno sulla carta, sia spostato sulla sponda giallorossa del Tevere, ma il derby da sempre non risponde a logiche «terrestri»: non sempre vince chi è favorito, anzi molto spesso (è successo mille volte in passato). Anzi, proprio uno scivolone al derby può cambiare in senso negativo la stagione: (ko giallorosso del 2013 docet) e difficilmente avviene il contrario in caso di vittoria. Insomma, il solito terno al lotto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy