Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Mourinho: «Arbitri sempre contro di noi»

Getty Images

Errori e arbitrali e prestazione da dimenticare, sono questi i punti trattati da Mourinho nel post Milan-Roma

Redazione

Lo Special One critica la gestione della gara da parte di Chiffi ma se la prende anche con la squadra come scrive Il Tempo. Se la prende con gli arbitri. E un po’, ma meno, con la squadra. Mourinho divide le colpe e sottolinea quelli che, a suo giudizio, sono stati errori che hanno penalizzato la Roma: «Per parlare di problemi tecnici da parte nostra, attacca il portoghese, devo anche parlare dell'arbitro e del Var, perché ancora non mi è arrivata nessuna immagine dove si vede chiaramente che quello fischiato al Milan nel primo tempo è rigore. Si nota il movimento di Tammy che allarga il braccio ma non un contatto netto. Aureliano era a casa ma sicuramente avrebbe voluto stare qui, visto che è stato lui a fermare il gioco. Il Var deve stare tranquillo, zitto, bersi un the o una birra e lasciare andare la partita. Se invece vuoi fare il fenomeno chiami l’arbitro, che non ha avuto la personalità. A San Siro contro il Milan vai al monitor, noi siamo piccolini. Ho parlato adesso con Chiffi e gli ho chiesto la clip dell'episodio per vedere il rigore, perché i miei analisti non riescono a trovare una ragione... Se paragoni questo fallo agli episodi di Zaniolo e di Ibañez, o li dai tutti e tre o non ne fischi nessuno. Se fosse per me non lo sarebbe nessuno, ma lui ne ha fischiato uno. A livello arbitrale siamo sempre noi quelli sfortunati. Sono alla Roma da 6/7 mesi e mi sto abituando, ma è una cosa a cui non ci si deve abituare». All’ennesimo sfogo contro gli arbitri stavolta Mourinho aggiunge critiche ai giocatori: «Avevo capito tutto fin dall'inizio... Ma non voglio nascondere che a livello tecnico abbiamo fatto una gara di qualità globalmente bassa. Siamo rimasti sempre in partita fino al momento del rosso a Karsdorp, ma a livello tecnico troppi errori di base: se guardiamo i gol subiti perdiamo palla con una facilità tremenda».