«Lo stadio della Roma come l’Allianz Arena»

di finconsadmin

(iltempo.it-A.Serafini) Programmando il futuro il tempo corre, ma le promesse e le conseguenti scadenze si avvicinano. In attesa di presentare pubblicamente il progetto del nuovo stadio, la Roma si è vestita nel ruolo di docente partecipando questa mattina ad un seminario organizzato dalla facoltà di Economia dell’università di Tor Vergata. «L’esperienza dell’As Roma» nella gestione di varie aree quali biglietteria, relazioni con i tifosi e la presenza dei social media all’interno di un club calcistico, presentate ed illustrate dal responsabile del ticketing romanista Eric Solem e da Leonardo Rossi, ex dipendente della Juventus ora responsabile del Premium Sales di Trigoria.

 

Solem si è intrattenuto poi nel rispondere alle domande di cronisti e studenti, interessati più che altro alle novità sulla realizzazione del nuovo impianto romanista a Tor di Valle: «L’annuncio verrà dato a breve – ha confermato il fido collaboratore di Pallotta – faremo lo stadio nuovo e il tifoso della Roma verrà posto al centro del progetto. Vedrete, cambierà molto per la nostra azienda. Oggi giochiamo all’Olimpico, uno stadio bello ma non nostro, sicuramente non concepito con quello che abbiamo in mente per i nostri tifosi». Solem e il suo staff sono stati incaricati dalla società romanista nel lavoro di vendita delle properties del nuovo stadio (possibilità per i tifosi di acquistare un seggiolino di proprietà), un metodo commerciale utilizzato da tempo negli States: «L’esperienza degli stadi in Italia non è al massimo. Oltre ad arginare il problema della violenza, bisogna rivedere gli standard europei. La tessera del tifoso per esempio è una barriera che dobbiamo superare».

 

Gli ultimi dettagli sono stati aggiunti poi da Rossi, portatore di un bagaglio importante dopo le passate attività lavorative svolte nel club bianconero: «Lo Juventus Stadium è soltanto un livello intermedio a cui ambiamo, il nostro riferimento è l’Allianz Arena di Monaco». Un paragone non da poco.

 

In mattinata a Trigoria è stato presentata la mostra «Roma ti amo», un’esposizione multimediale sulla storia della società capitolina organizzata in collaborazione con Arthemisia Group che verrà ospitata nella sede del Macro Testaccio e sarà aperta al pubblico (a pagamento) dal 18 febbraio al 20 luglio 2014. «Uno spazio nella mostra sulla Roma dedicato allo scudetto? Meglio non sfidare gli dei, ma lo spazio a disposizione c’è» la battuta del dg Baldissoni che sullo stadio aggiunge: «La società sta lavorando al progetto che sappiamo essere avanzato. Immaginamo la presentazione ci possa essere a breve. Resto stupito di fronte a chi critica qualcosa che non conosce, qualcosa di non presentato».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy