Ljajic scalpita, De Rossi corre

di finconsadmin

(iltempo.it – E. Menghi) – De Rossi torna a correre sul prato di Trigoria, Bradley ritrova i compagni per la parte atletica di riscaldamento. Il vicecapitano ha approcciato al campo questa mattina e oggi pomeriggio ha raddoppiato la dose di corsa, perché non avverte più fastidio all’adduttore sinistro che lo tormentava già da prima di Inter-Roma e che gli ha fatto saltare la nazionale. L’americano sta riprendendo il ritmo e, dopo un mese di assenza causa lesione di secondo grado alla caviglia, si è rimesso a calciare il pallone. Maicon, Totti e Destro hanno fatto differenziato in palestra, ma l’infermeria si sta man mano svuotando. L’ultimo a lasciarla sarà l’attaccante ex Siena, comunque sulla via del recupero. Gli altri torneranno a disposizione per la sfida d’alta classifica con il Napoli. Garcia può sorridere, anche se per il momento è costretto a lavorare con dieci uomini, che in teoria non bastano nemmeno per giocare una partitella.

Invece, la Roma questa mattina ha scaldato i muscoli contro i baby di papà De Rossi, battuti per 3-1. Doppietta di Ljajic e rete di Caprari, ma la cosa più sorprendente è quel gol subito da De Sanctis, che finora ne ha preso soltanto uno a Parma, blindando la porta giallorossa che un tempo era un tiro al bersaglio. Non sarà piaciuto a Garcia, che ha attentamente seguito l’amichevole, dando indicazioni soprattutto all’inedito tridente Caprari-Borriello-Ljajic. Ha visto all’opera Dodò, ma senza Maicon dall’altra parte: la prossima settimana dovrà decidere se schierarli insieme sulle fasce non sia troppo rischioso. Ma con Balzaretti squalificato l’unica altra soluzione possibile è spostare Torosidis a sinistra: più esperto e attento alla fase difensiva, questo è sicuro, ma il brasiliano che Sabatini ritiene un fenomeno (quello più piccolo, l’altro lo ha già dimostrato nella sua carriera) non la prenderebbe affatto bene. Dopo la doppia seduta di oggi (nel pomeriggio palestra per la squadra dopo la partitella mattutina), i giocatori romperanno le righe e si godranno un weekend di relax: la ripresa è lunedì alle 16. Garcia difficilmente si rilasserà, con nove dei suoi sparsi per il mondo.

Stasera l’Italia di Balzaretti e Florenzi sfiderà la Danimarca, l’Olanda di Strootman se la vedrà con l’Ungheria, la Bosnia di Pjanic con il Liechtenstein e la Grecia di Torosidis con la Slovacchia. Nei playoff dell’Africa, Gervinho con la sua Costa D’Avorio incontrerà il Senegal, Benatia sarà impegnato in un’amichevole con il Sudafrica: entrambi torneranno alla corte di Garcia in tempo per l’allenamento di lunedì. L’Under 19 di Romagnoli ha giocato ieri contro il Liechtenstein, ma il romanista ha assistito dalla panchina al 5-0 degli azzurrini di Pane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy