Le mogli romaniste contro la violenza

Alla testa del gruppo Amra Dzeko, moglie del capitano della Roma

di Redazione, @forzaroma

Il progetto “Amami e Basta”, il calendario realizzato per sensibilizzare contro la violenza sulle donne promosso dalla Roma, è nato in un chat di whatsapp, tra un messaggio e l’altro sugli smartphone delle compagne dei giallorossi, come riporta Il Tempo.

Alla testa del gruppo Amra Dzeko, moglie del capitano della Roma. Ma anche Laura Gozzi, professione fotografa, l’occhio che ha trasformato una splendida idea in dodici immagini per accompagnare i mesi del 2021. “Ero arrampicata in cima ad una scala quando mi ha sorpreso la chiamata di Amra, mi ha proposto di partecipare ho detto subito di sì. Lei è capo-banda, ma è stato un lavoro di squadra dall’inizio alla fine: dal logo allo slogan al trucco, tutto è stato deciso in coro” ha raccontato.

Così un gruppo di mogli ha lasciato il segno. “A proposito di segni, una volta, di rientro da uno shooting, ero in auto con Sara, la fidanzata di Zaniolo. Sul viso aveva ancora il trucco che simulava il livido al semaforo la guardavano in un modo..”. Ad accompagnare le giornate di lavoro, anche la gente di questa città, come i ragazzi della parrocchia di Corviale, che si “sono dati da fare per scortarci; sembrava di stare in famiglia“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy