Stadio della Roma, in Comune una riunione interlocutoria

I vertici dell’AS Roma e la giunta si sono incontrati in Campidoglio per parlare del progetto Stadio della Roma – Tor di Valle e trovare dei punti fermi da cui partire

di Redazione, @forzaroma

«Valutiamo migliorie»: ecco la sintesi dell’incontro di ieri, inCampidoglio, fra la maggioranza 5Stelle e i proponenti del progetto Stadio di Tor di Valle. Presenti il direttore generale della Roma, Baldissoni, il presidente di Parsitalia,Parnasi, da un lato; il vicesindaco Frongia e gli assessori ai Trasporti e all’Urbanistica, Meleo e Berdini, e il presidente del Consiglio comunale, De Vito. «Valutazione delle migliorie a parte, ci sono gli ovvi distinguo». Baldissoni: «Il punto fermo è che deve essere compatibile con il procedimento in corso e col progetto in Conferenza di servizi».

Tradotto: ragioniamo insieme ma senza strappi. Da Berdini, la abituale posizione: «Il mio augurio è che lo stadio si faccia domani. Lo stadio…», incassando il plauso di Italia Nostra. De Vito entra un po’ più in tema: «La valutazione sulle torri rientra nel miglioramento» del progetto. Insomma, le strade delineate, alla fine, sono due: o una nuova delibera che, però, azzera l’iter e che la Roma non vuole o aggiustamenti limitati con i paletti della delibera Marino, che non vuole Berdini. In ultimo, il presidente del Coni, Malagò, prende in esame cosa fare dell’Olimpico senzaRoma e Lazio (quando saranno proprietarie dei loro impianti), «Clienti importanti» alla cui assenza il Coni provvederà con «iniziative per tutta la settimana».

(F. M. Magliaro)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy