In Champions mancano i posti

Rudi potrebbe decidere di presentare entro la mezzanotte di domani un elenco di 24 anziché 25 giocatori

di finconsadmin

Un posto in meno per la Champions. La lista Uefa della Roma potrebbe essere più corta del previsto per i vincoli del regolamento. Nella lista A, è necessario inserire 8 «giocatori formati localmente», 4 di questi possono essere «giocatori formati nella federazione», ovvero che tra i 15 e i 21 anni abbiano trascorso almeno tre stagioni in Italia. Garcia può schierare De Sanctis, Nainggolan, Astori e Destro, per esempio. Ma gli altri 4 devono arrivare dal vivaio e, visto che Romagnoli è partito, restano solo De Rossi, Totti e Florenzi. Rudi potrebbe decidere di presentare entro la mezzanotte di domani un elenco di 24 anziché 25, oppure scegliere di portare un Primavera in gita a Mosca, Manchester e Monaco. L’inserimento di Gabriele Marchegiani come terzo portiere al posto di Lobont libererebbe una casella per uno della prima squadra che altrimenti resta fuori.

La rosa è di 27 giocatori, più 1-2 in arrivo, perciò qualche taglio è necessario: Balzaretti è out, Emanuelson rischia dopo l’arrivo di Holebas. Sanabria, in tribuna con la Fiorentina, e Paredes sarebbero gli altri due sacrificati. Sei attaccanti sono sicuri del posto, Borriello – ammesso che resti – è in bilico se arriva Rabiot o chi per lui. La lista B può comprendere solo Primavera: non ci sono under 21 stranieri che da 2 anni vestono il giallorosso. Domani pomeriggio la ripresa, senza 16 nazionali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy