Il momento della verità

Gli uomini di Fonseca hanno il dovere di dimostrare di cosa sono veramente capaci nelle prossime quattro partite

di Redazione, @forzaroma

Capire sé stessa. Fino ad oggi l’andamento della stagione della Roma è stato piuttosto lineare, con un motivetto abbastanza chiaro: le partite contro le squadre della seconda metà della classifica sono state vinte tutte (e non è facile farlo), nei big match non è invece arrivato nessun successo, come riporta Il Tempo.

Grazie a questo ruolino di marcia i giallorossi occupano il terzo posto davanti a Juventus, Napoli (lo scontro diretto tra le due sarà programmato soltanto quando sarà chiaro il destino europeo), Lazio e Atalanta, che guardano Pellegrini e compagni a pochi punti di distanza e hanno tutta la voglia di non perdere il treno che porta alla qualificazione alla prossima Champions League. Un obiettivo quasi vitale per il bilancio delle società, duramente colpiti dalla pandemia.

Gli uomini di Fonseca hanno il dovere di dimostrare di cosa sono veramente capaci nelle prossime quattro partite, da disputare in un intervallo di tempo ristretto che va dal 18 al 28 febbraio.

Attualmente la Roma in campionato sta facendo meglio rispetto allo scorso anno, una stagione in cui dopo 22 giornate il bottino era fermo a 39 punti contro i 43 dell’attuale Serie A, senza contare il punto in meno dovuto alla sconfitta a tavolino con il Verona, una vicenda la quale si attende ancora che il Collegio di Garanzia del Coni fissi la data del ricorso. Nel prossimo turno di campionato è previsto il confronto diretto tra Atalanta e Napoli e soprattutto si giocherà il derby di Milano, dando la possibilità ai capitolini di avvicinare almeno una (o entrambe in caso di pareggio) delle due prime in classifica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy