Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Gelo e Covid: a Sofia viaggio lampo

Getty Images

Se la Roma vuole coltivare qualche chance di chiudere in vetta il girone di Conference League domani dovrà vincere

Redazione

Una partita che sulla carta è solo una formalità, come riporta Il Tempo, domani quella in casa del Cska Sofia (arbitra lo scozzese Walsh), ma bisognerà anche sperare che il Bodo Glimt non faccia lo stesso in Ucraina con lo Zorya.

La trasferta è insomma un “intralcio” obbligatorio ed è resa ancor più fastidiosa dalle condizioni climatiche e dalla situazione legata alla pandemia. Nella capitale bulgara sono previsti due gradi e pioggia durante la gara che si giocherà alle 19.45 locali, un’ora avanti rispetto all’Italia.

La Roma si allenerà stamattina a Trigoria e partirà nel pomeriggio alla volta di Sofia, dove sarà Cristante ad affiancare Mourinho nella conferenza stampa della vigilia. Ancora indisponibili gli infortunati Spinazzola, Pellegrini, El Shaarawy e Carles Perez (escluse lesioni, lo spagnolo spera di tornare con lo Spezia), mentre Felix è ancora positivo al Covid e comunque fuori dalla lista Uefa.

Il tecnico deciderà stamattina se risparmiare il viaggio a qualche altro giocatore non al meglio. Di sicuro torneranno in campo Karsdorp e Abraham che erano squalificati con l’Inter, stesso discorso per Mancini e Zaniolo che saranno fuori invece lunedì prossimo in campionato. In Bulgaria l’allarme Covid è fortissimo da oltre un mese, per questo il numero delle persone al seguito della squadra sarà ristretto rispetto alla consuetudine, con la soglia di attenzione che verrà alzata per evitare qualsiasi tipo di rischio. Il rientro è previsto subito dopo il match, con atterraggio a Roma nella notte.