Frecciarossa «dirottato» per Totti & Co.

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo) Neanche era arrivata a Parma e la truppa di Zeman si è subito trovata al centro di una piccola polemica. Il Frecciarossa su cui viaggiava la squadra ha dovuto effettuare una fermata extra, rispetto al normale percorso, per far scendere i giallorossi nella città emiliana.

 

Un fuoriprogramma che ha comportato un ritardo di 33 minuti all’arrivo a Milano. E qualcuno sul treno ha preso la palla al balzo per protestare contro Trenitalia e il disservizio. Dai vagoni i viaggiatori, annoiati per l’attesa e arrabbiati per il tempo perso, si sono scatenati su Twitter. «#AsRoma complimenti per aver “dirottato” a Parma il Frecciarossa per Milano causando disagi ai viaggiatori lavoratori ignari ed incazzati», è uno dei tweet pubblicati sul social network. Il Frecciarossa 9544, in effetti, come da programma consultabile sul sito web delle Ferrovie, sarebbe dovuto partire alle 16.15 da Termini, fermarsi a Firenze S.M. Novella alle 17.55, poi a Bologna Centrale alle 18.35 con arrivo a Milano Centrale alle 19.40. E, invece, tra Bologna e Milano ecco l’imprevista fermata. Quando il treno si è bloccato sulle rotaie di Parma in molti hanno inizialmente pensato a un guasto, poi qualcuno ha visto spuntare Francesco Totti con tutti i giallorossi scendere dal vagone di prima classe. A seguire lo staff, borse, borsoni e tutto il materiale per la trasferta. Un passeggero ha chiesto al controllore: «Mi scusi, ma perché ci siamo fermati qui?».

 

E il controllore ha risposto: «Il motivo della sosta, e del ritardo che ci sarà, è far scendere la Roma qui a Parma». In molti hanno storto il naso. Ma erano soprattutto i viaggiatori saliti a Firenze o a Bologna. Alla stazione Termini il capotreno (ma già sui tabelloni era stato pubblicato l’avvertimento) aveva infatti annunciato ai clienti di Trenitalia che quello sarebbe stato un treno speciale e che, per far scendere Totti & Co. a Parma, avrebbe fatto una fermata in più rispetto al normale percorso con un ritardo previsto di 20 minuti (divenuto poi di 33 a causa del traffico ferroviario).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy