Florenzi saluta la Roma

Florenzi saluta la Roma

Il Valencia, che ci aveva già provato invano prima di Natale, ha riaperto le trattative con Petrachi e Fienga dopo aver ricevuto l’ok al trasferimento dal ragazzo e dal suo agente

di Redazione, @forzaroma

Il mercato di gennaio della Roma ha avuto diversi cambi di rotta e a pochi giorni dal gong finale delle trattative si è riaperta, e forse chiusa definitivamente, la questione Florenzi. Nel corso dei colloqui con il Valencia per Villar è riemersa la possibilità di una cessione del capitano giallorosso, finito nuovamente dietro Santon nelle gerarchie di Fonseca. Il numero 24, rimasto in panchina nel derby, ha capito che lo spazio per giocare in questa seconda di metà stagione sarebbe stato ridotto e l’addio ha subito una rapida accelerata.

Il Valencia, che ci aveva già provato invano prima di Natale, ha riaperto le trattative con Petrachi e Fienga dopo aver ricevuto l’ok al trasferimento dal ragazzo (l’Europeo è alle porte) e dal suo agente Lucci: le parti sono molto vicine a trovare un accordo sulla base di un prestito con obbligo di riscatto per complessivi 13-14 milioni di euro. Il procuratore di Florenzi – scrive ‘Il Tempo’ – sta facendo da intermediario tra le due società, ancora non pienamente d’accordo sulla clausola d’acquisto: gli spagnoli, che dovrebbero farsi carico dello stipendio da 2,6 milioni netti più bonus, vogliono l’obbligo di riscatto in caso di qualificazione alla prossima Champions o nel caso in cui riescano a raggiungere in questa stagione la semifinale europea, mentre a Trigoria si darà il via libera soltanto se il trasferimento fosse legato a facili condizioni da raggiungere. Florenzi è finito fuori dal progetto tecnico, ma nessuno all’interno della Roma vuole svenderlo. Il mercato in Spagna chiuderà alle 23.59 di venerdì: il tempo è poco, ma c’è ampia fiducia di arrivare a dama.

Nel frattempo Petrachi (che qualora vendesse Florenzi non prenderebbe un altro terzino) ha risolto la questione esterno, assicurandosi Carles Perez dal Barcellona. I club hanno trovato un compromesso sul nodo del diritto di riacquisto: il classe 1998 – arriverà stamattina in Italia – si trasferisce in prestito con facile obbligo di riscatto (13+2 milioni di bonus) e i catalani avranno una prelazione, potendo pareggiare ogni offerta in caso di futura cessione. Ieri la Roma ha inoltre accolto Villar (“E’ un sogno”) che stamattina svolgerà le visite mediche. II secondo acquisto del mercato invernale dopo Ibanez arriva dall’Elche in cambio di 4 milioni più 1 di bonus, con il Valencia, proprietario dell’80% del cartellino, che mantiene il 15% della futura rivendita. Da segnalare il tentativo del Lecce per Cetin e quello del Parma per Olsen. Manca solo il sì di Rafael del Cagliari per mandare Fuzato in prestito al Vitoria Setubal.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy