Florenzi non rinnova: il divorzio è possibile

Florenzi non rinnova: il divorzio è possibile

Il vice-capitano vuole uno stipendio intorno ai 4 milioni di euro: l’erede designato di Totti e De Rossi non abbassa le pretese economiche e la Roma non gli sta andando incontro come pensava

di Redazione, @forzaroma

Nel mese delle cessioni eccellenti Monchi ha messo a segno tre colpi in entrata e sta lavorando con l’Ajax sul doppio fronte Kluivert-Ziyech. Ma ora è scattata l’ora degli addii a Trigoria, scrive “Il Tempo”. Di offerte concrete sul tavolo del diesse spagnolo non ne sono arrivate, ma intorno a 3-4 giocatori della rosa ruotano le attenzioni di grandi club, vedi Strootman, Pellegrini, Nainggolan (smentito il pressing cinese, rimane un obiettivo di Spalletti all’Inter) e Alisson, il portiere più ricercato d’Europa. Monchi spera di riuscire a blindarlo ritoccandogli il contratto, cosa che non gli sta riuscendo con Florenzi. L’erede designato di Totti e De Rossi non abbassa le pretese economiche e la Roma non gli sta andando incontro come pensava, le parti si sono incontrate più volte per fare il punto della situazione e cercare di trovare un compromesso, ma la fumata bianca non arriva e più passa il tempo più cresce la possibilità di un addio.

La società non vuole presentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione con un giocatore in scadenza e, se l’intesa non arriverà, il vice-capitano romanista farà le valigie. Ha già occhi importanti addosso, come quelli del Chelsea. A Trigoria non è arrivato nulla. Procuratore e diesse si aggiorneranno presto, la notizia del corteggiamento dei Blues può essere usata al tavolo delle trattative da Lucci per consolidare la posizione di Florenzi, che vuole uno stipendio intorno ai 4 milioni di euro. L’accordo non c’è e pure il ruolo del numero 24 è in discussione, visto che Monchi è alla ricerca di un terzino destro: Kaderabek dell’Hoffenheim e Piccini dello Sporting Lisbona sono sulla sua lista da tempo. Peres è ai saluti, ieri la Roma ha fatto pervenire al Torino una controproposta sul numero di presenze dopo cui scatterà l’obbligo di riscatto e aspetta la risposta dei granata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy