Ecco il vice-Dzeko: è Mayoral

Il centravanti oggi alle 9.30 sbarcherà a Ciampino e si sottoporrà alle visite mediche prima di firmare il contratto

di Redazione, @forzaroma

E Borja Mayoral fu. Aspettando Smalling. La Roma ha piazzato il suo terzo acquisto del mercato estivo (più la conferma di Mkhitaryan) trovando l’accordo con il Real Madrid per l’attaccante spagnolo, che andrà a ricoprire il ruolo di vice-Dzeko, come riporta Il Tempo.

La fumata bianca è arrivata intorno alle 20 di ieri sera dopo un incontro durato quattro ore con Lippi e Pennacchi, agenti che hanno svolto l’intermediazione tra le due società e che per conto del procuratore di Borja Mayoral avevano trovato già da giorni un accordo con i giallorossi. Nell’appuntamento con Fienga è stata raggiunta la quadra per la formula dell’affare, che prevederà un prestito oneroso biennale (1 milione più 1 milione) con un duplice diritto di riscatto: se la Roma vorrà confermarlo nel 2021 i blancos incasseranno 15 milioni, se l’acquisto arriverà nel 2022 l’esborso sarà di 20 milioni.

La trattativa si è sbloccata dopo che lunedì si era improvvisamente arenata per la scelta del Real di trattenere la punta ex Levante e di offrire al suo posto Jovic (restìo ad un trasferimento), schierato però dal primo minuto da Zidane nell’impegno con il Valladolid. Una scelta che ha convinto definitivamente Borja a rompere con il club di Florentino Perez e a spingere per l’addio in direzione Roma.

Il centravanti oggi alle 9.30 sbarcherà a Ciampino e si sottoporrà alle visite mediche prima di firmare il contratto con i capitolini, dopo che ha già allungato quello con i madrileni, che manterranno un diritto di prelazione sul ragazzo.

Quella odierna è invece la giornata che, se tutto andrà come previsto, porterà Smalling a riabbracciare i colori giallorossi dopo un lungo tira e molla. L’offerta presentata da Fienga nel summit di Londra (il Ceo è partito da Ciampino mercoledì alle 8.40 di mattina) ammonta a 15 milioni totali, compresi alcuni bonus molto facili, e il Manchester United è pronto a dire di sì: l’intermediario Jozo Palac incontrerà l’Ad – a Trigoria ci saranno anche i Friedkin, tornati dopo una tappa a Zurigo – e proverà a definire gli ultimi dettagli dell’affare, che potrebbe comprendere anche Fosu-Mensah o Dalot (per ora c’è un no al prestito), giocatori dei Red Devils chiesti dalla Roma.

Altre operazioni di mercato: ieri Raiola ha incontrato De Sanctis per iniziare a parlare del rinnovo di Calafiori; il Cagliari ha risposto negativamente ad un intermediario che aveva offerto Bruno Peres; la Sampdoria ha fatto un’offerta da 1 milione per Fazio, che per trasferirsi vuole un triennale da 2,4 milioni annui (i blucerchiati devono prima cedere Colley); Coric è volato in Olanda e giocherà in prestito al VVV-Venlo; l’entourage di Diawara si sta muovendo per cercare una squadra, ma servirebbe un’operazione last-minute difficilmente realizzabile; oggi ci sarà un ultimo importante tentativo del Fenerbahce per Perotti, che ha aperto ad un trasferimento. Dal campo: ancora a parte Karsdorp, che sarà out per il match con l’Udinese. Fonseca parlerà in conferenza alle 12.45, a seguire la rifinitura e poi alle 17 la partenza per il Friuli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy