E’ Smalling il colpo per la difesa

E’ Smalling il colpo per la difesa

Il classe ’89 arriva in prestito secco per 3 milioni di euro. Kalinic per sostituire il partente Schick, mentre è da registrare un sondaggio del Valencia per Santon

di Redazione, @forzaroma

Una trattativa lampo con il Manchester United ha regalato a Fonseca il difensore centrale richiesto a gran voce durante tutto il corso del pre-campionato e dopo il pari con il Genoa. L’ottavo acquisto del primo mercato di Petrachi alla Roma è Chris Smalling, atteso oggi in Italia per le visite mediche e la firma sul contratto annuale che lo legherà ai giallorossi. Come riportato da Il Tempo, l’idea di prendere il classe 1989, che con i Red Devils ha accumulato 318 presenze e 9 trofei, è nata martedì, su proposta di alcuni intermediari che lavorano specialmente in Inghilterra. Dopo poco meno di 48 ore di riflessione ed un ultimo tentativo con il Liverpool per Lovren, è arrivato l’ok del ds leccese ad affondare il colpo con la squadra allenata da Solskjaer, che ha deciso di cedere il difensore inglese, neanche in panchina nelle prime gare stagionali, in prestito secco per un ammontare di 3 milioni di euro. Nel trasferimento di Smalling, il cui ingaggio da 3 milioni netti più bonus sarà a carico del club di viale Tolstoj, non è stata inserita alcuna opzione di riscatto, visto il poco tempo a disposizione per trattare sulla valutazione totale di 20 milioni data dallo United, che aveva rinnovato fino al 2022 il contratto del calciatore durante lo scorso inverno. Non viene però escluso che nelle prossime settimane le due società si mettano a discutere per raggiungere un eventuale accordo privato per fissare una cifra per il riscatto.

Sistemata la questione relativa alla difesa con gli innesti in prestito di Smalling (pronto a giocare da subito contro la Lazio) e Zappacosta, ora la testa di Petrachi è focalizzata in particolar modo sull’acquisto dell’esterno d’attacco, avendo già bloccato Kalinic per sostituire il partente Schick. A Trigoria sono in attesa di una mossa definitiva del Lipsia, che ha cambiato le carte in tavola sulla punta ceca, limitandosi a mettere sul piatto un’offerta per il prestito secco. La sensazione è che alla fine si troverà un punto d’incontro con i tedeschi, andando poi a definire con l’Atletico Madrid il prestito gratuito con diritto di riscatto a 7-8 milioni dell’attaccante croato.

Sul fronte esterno Petrachi, in queste ore a Milano, guarda anche alle piste sudamericane, conscio delle enormi difficoltà riscontrare per raggiungere Taison, desideroso di provare l’avventura in Italia, ma bloccato dallo Shakhtar Donetsk. In uscita è stato definito il passaggio di Defrel al Sassuolo in prestito con obbligo di riscatto per 16 milioni totali (3+12+1 di bonus): i neroverdi alla fine l’hanno spuntata su Sampdoria e Cagliari, con i quali è sempre in ballo il discorso Olsen. C’è infine da registrare un sondaggio del Valencia per Santon, per il quale è sfumata l’opzione Maiorca: gli spagnoli hanno perso Piccini per la frattura della rotula e sono a caccia di un terzino destro, ruolo per il quale è stato contattato anche Hysaj.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy