Due opzioni per ruolo. Ora tocca a Fonseca

Due opzioni per ruolo. Ora tocca a Fonseca

Il tecnico della Roma potrà finalmente lavorare su una rosa ben definita e completa

di Redazione, @forzaroma

E’ arrivata l’ora delle scelte per Fonseca. Con la chiusura del mercato e gli acquisti di tre giocatori nell’ultima settimana, il tecnico della Roma potrà finalmente lavorare su una rosa ben definita e completa, che presenta almeno due calciatori per ruolo in ogni reparto, come riporta Il Tempo.

La prima decisione da prendere per il tecnico portoghese è quella sui centrali titolari del reparto difensivo, rinforzato dall’arrivo di Smalling. L’inglese si candida ad essere uno dei pilastri della nuova squadra: bisognerà quindi scegliere chi lo affiancherà tra Mancini, lanciato dal primo minuto al derby, e Fazio, che ha disputato tutte e due le sfide con Genoa e Lazio. Certi di un posto sulla fascia Florenzi, che può essere impiegato anche sulla trequarti in caso di necessità di maggiore equilibrio, e Kolarov. L’altro grande dilemma riguarda la mediana, dove in quattro si giocano due posti: partono leggermente più avanti Pellegrini e Veretout, una coppia tutta da vedere, ma anche Cristante e Diawara saranno ben presenti nelle rotazioni. Davanti, dove il centravanti sarà Dzeko e Kalinic la riserva, la curiosità è tutta per Mkhitaryan (uno che ha giocato praticamente in ogni ruolo offensivo in carriera), che inizialmente dovrebbe essere schierato come esterno sinistro, con Zaniolo al centro e Under a destra.

Oltre a pensare alle questioni tattiche Fonseca dovrà riflettere anche sulla lista per l’Europa League. Il club oggi dovrà infatti decidere due giocatori da tagliare per la fase a gironi: uno sarà Fuzato vista la possibilità di inserirlo in qualsiasi momento in caso di infortuni, l’ultima casella se la giocano invece Cetin e Santon. Intanto oggi a Trigoria riprenderanno gli allenamenti senza i numerosi giocatori convocati dalle rispettive nazionali (Cristante non ha risposto alla chiamata causa influenza) e senza l’infortunato Zappacosta, che in giornata si sottoporrà ad una risonanza. Prima seduta sotto gli occhi di Fonseca per Kalinic, ormai fuori dal giro della Croazia: “Sono arrivato – ha detto la punta che ha scelto la maglia 19- in un grande club, sono orgoglioso di far parte di questa squadra“.

Non ci sarà invece Mkhitaryan, impegnato con l’Armenia prima contro l’Italia e poi contro la Bosnia di Dzeko: “Sono impaziente – le parole del nuovo numero 77 – di conoscere Fonseca. Raggiungeremo dei grandi risultati“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy