Di Francesco: “Dopo l’1-1 dovevo cambiarne tanti”

Il tecnico a fine gara: “Abbiamo cercato poco quello che avevamo preparato. La differenza è che all’inizio cercavamo di far male, poi abbiamo pensato di gestire ma non capisco cosa”

di Redazione, @forzaroma

Bella a metà. La Roma incompiuta non piace a Di Francesco, deluso dal secondo tempo della squadra, che ha permesso allo Shakhtar di ribaltare il risultato, scrive Il Tempo. “Mi sembra di aver visto due squadre in campo, dopo aver preso il primo gol avrei dovuto cambiare tanti giocatori. Abbiamo cercato poco quello che avevamo preparato. La differenza è che all’inizio cercavamo di far male, poi abbiamo pensato di gestire ma non capisco cosa. Nel finale abbiamo commesso troppi errori, nonostante in campo ci fossero giocatori di esperienza internazio nale. Non sono soddisfatto”.

Imperdonabile la falla sull’1-1: “Scoccia prendere gol su una lettura difensiva facile, con il loro centrale che dà una palla dritta. Il gol ha dato fiducia agli avversari”. La Roma non ha risentito del temuto shock termico, ma piuttosto sembra aver mollato un po’ fisicamente: “Vediamo se è un discorso fisico o meno, di certo non posso pensare che siamo presuntuosi, visto che non siamo abituati ad arrivare in finale tutti gli anni”.

Dzeko, assist a parte, è mancato sotto rete, ma il tecnico continua a trasmettergli piena fiducia: “Ci ridarà gioie, magari già al ritorno. Io ci credo, è un giocatore importante. I compagni non hanno visto i suoi movimenti in profondità, spero ritrovi il gol prima possibile perché vive di questo”. Alisson dispensa miracoli per non farli fare agli altri, ma stavolta non è riuscito a tenere la rete bianca: “La sua presenza in porta è fondamentale, anche le parate difficili le fa diventare facili, ha un’ottima interpretazione del ruolo e non fa pose per farsi fotografare ma è efficace”. Dovrà esserlo anche la Roma al ritorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy