Da Borriello a Destro quanti incroci a Marassi

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – A. Serafini) – Il posticipo domenicale che porterà la Roma ad affrontare il Genoa al Ferraris regala infatti un’infinità di intrecci legati al passaggio di giocatori transitati negli ultimi anni tra i due club nei vorticosi giri del mercato. Una serie di ex, da una parte e dall’altra, che si affronteranno con storie e dinamiche totalmente opposte. Occhi puntati ovviamente sull’affascinante sfida tra Borriello e Destro, punte di diamante, per motivi diversi, dell’ultima sessione estiva. Illustre escluso della Roma zemaniana, l’attaccante napoletano è ritornato in prestito in Liguria (con i giallorossi che contribuiscono a pagare più della meta dell’ingaggio), dimostrando con i tre gol segnati in avvio di avere ancora un feeling particolare con il club che lo ha consacrato.

 

L’imbarazzo di poter segnare alla squadra proprietaria del suo cartellino è un problema che non riguarda invece Destro: in maglia rossoblù ha segnato i primi due gol in serie A , prima di esaltarsi nella grande annata di Siena. Scendendo di grado, la lista rimane comunque lunga: da Bovo, Ferronetti e Bertolacci, che nella Capitale non hanno proprio lasciato il segno, il recente passato ha regalato altre operazioni. Se nell’affare Destro le comproprietà di Verre (girato al Siena) e Piscitella («Se segno esulto» ha promesso) hanno contribuito alla riuscita dell’operazione, per la meteora genoana Tachtsidis è già tempo di riscatto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy