Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Crocevia Roma per la svolta

Getty Images

Tra squalificati, indisponibili e positivi la squadra giallorossa si presenta all’Olimpico con 9 assenti

Redazione

Ancora lui, il Covid. Che ci ha recluso in casa, tolto la voglia di stare insieme e il gusto di tifare i nostri campioni, come riporta Il Tempo. Sembrava quasi finita: meno ricoveri, meno terapie intensive, segnali di ottimismo dai virologi sulla fine del tunnel. E invece no. Ancora una volta il virus minaccia di toglierci il divertimento. La Roma arriva oggi in campo alle 18 contro il Verona in emergenza totale. Tra squalificati, indisponibili e positivi la squadra giallorossa si presenta all’Olimpico con 9 assenti. Il principale dubbio di Mourinho riguarda Nicolò Zaniolo, fuori durante la rifinitura e che rischia seriamente di non recuperare per il match. Il numero 22 è alle prese con un problema al quadricipite e stamattina effettuerà un test decisivo: se l’esito sarà positivo Zaniolo verrà convocato, altrimenti assisterà alla partita dalla tribuna. Chi invece salterà sicuramente la gara di oggi - oltre allo squalificato Mancini - sono Mkhitaryan, Shomurodov, Carles Perez e il terzo portiere Boer che si aggiungono alla lista degli indisponibili già composta da El Shaarawy, Ibanez e Spinazzola. Ieri intanto il club ha comunicato la presenza di quattro giocatori sintomatici risultati positivi al Covid-19 e, di conseguenza, il gruppo squadra è stato posto sotto stretta sorveglianza.   Viste le numerose assenze, contro il Verona il tecnico dovrebbe tornare ad affidarsi al 3-5-2. A comporre la linea a tre davanti a Rui Patricio saranno Smalling e Kumbulla - unici centrali di ruolo a disposizione - con Cristante che dovrebbe arretrare in difesa per riempire il vuoto lasciato dalle assenze di Mancini e Ibanez.