Cellino potrebbe essere indagato per istigazione a delinquere

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo) Istigazione a delinquere o inosservanza dei provvedimenti dell’autorità: queste le due ipotesi di reato per cui potrebbe essere indagato Massimo Cellino per aver impedito il regolare svolgimento della gara Cagliari-Roma dello scorso 23 settembre.

 

La Procura del capoluogo sardo sta vagliando il comportamento del presidente del Cagliari – in particolare l’invito a recarsi allo stadio Is Arenas rivolto ai tifosi nonostante il divieto imposto dal prefetto, secondo il quale la partita si sarebbe dovuta svolgere a porte chiuse per l’inagibilità dell’impianto – ma non avrebbe ancora emesso alcun avviso di garanzia.

 

A livello sportivo, invece, Cellino è già stato ascoltato dalla Procura federale e a breve dovrebbe essere deferito, mentre la discussione del ricorso presentato dal Cagliari davanti alla Corte federale contro la sconfitta a tavolino decisa dal giudice Giampaolo Tosel slitta ancora, probabilmente alla prossima settimana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy