Blitz di Baldini in Brasile. Per Borini rischio buste

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – A.Austini) – Stavolta è toccato a Baldini partire. Con Sabatini e Fenucci impegnati sulle comproprietà, il dg è volato in Brasile per chiudere le operazione già avviate dalla Roma.

A San Paolo Baldini ha avuto modo di assistere alla semifinale di Libertadores giocata nella notte dal Corinthians con il Santos: Castan era in campo, Dodò – ancora infortunato – no, entrambi si ritroveranno a Trigoria molto presto. Prima il terzino svincolato e pagato meno di 2 milioni tra commissioni e premi di formazione, poi il centrale che costerà circa 5 milioni. Il viaggio di Baldini servirà anche a definire il ricatto di Marquinho dal Fluminense (possibile uno sconto rispetto ai 4,5 milioni pattuiti) e intervenire in altre operazioni: da giorni un intermediario è in Brasile per trattare Uvini col San Paolo su mandato della Roma. Già bloccato Thomas del Flamengo ma deve prima ottenere lo status di comunitario. Intanto a Milano Sabatini ha incontrato il dg del Parma Leonardi per risolvere la comproprietà di Borini: fumata grigia e nuovo round oggi con l’arrivo dell’ad Fenucci, il rischio buste cresce. Destro è stato invece riscattato per intero dal Genoa, l’Inter si è fatta sotto ma Preziosi e Moratti hanno trovato l’intesa solo su Kucka e Longo. L’intrigo continua. Ufficiale il riscatto della metà di Tallo dal Chievo, a Verona dovrebbe andare Greco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy