Bergonzi e l’assistente sbagliano tutto

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – F.Bovaio) Un gol in fuorigioco di Pellissier ferma la serie positiva della Roma in campionato a 4 successi e prolunga quella del Chievo (3 vittorie consecutive).

 

Tutto accade al 42′ della ripresa, quando l’attaccante veronese segna partendo in fuorigioco sul lancio dalle retrovie. L’ultimo difensore della Roma è De Rossi, rispetto al quale Pellissier sembra sempre oltre, sia prima del lancio che al momento di questo. L’azione si intravede nella nebbia, che inficia la visuale di chi è in tribuna ma non può recare troppi danni all’assistente Passeri: dal campo può vedere sicuramente bene. Il suo errore macchia gravemente la prestazione già di per sé negativa di Bergonzi, che al 6′ della ripresa aveva negato un rigore alla Roma per il calcione rifilato da Dainelli a Totti. Il difensore, nel tentativo di rinviare il pallone prima del tiro del romanista, prende il piede di quest’ultimo impedendogli la battuta a rete e procurandogli un danno.

 

Al 24′ del primo tempo Bergonzi aveva anche ingiustamente ammonito Castan per un intervento normale su Hetemaj, mentre trenta secondi prima del gol di Pellissier aveva indovinato l’unica decisione della sua partita valutando regolare l’entrata di Guana su Balzaretti in area veronese. Il clivense, in anticipo sul romanista, prende prima il pallone e poi quest’ultimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy