Addio De Rossi, poi un’estate da definire

Addio De Rossi, poi un’estate da definire

Con il sesto posto i giallorossi entrerebbero al secondo turno (25 luglio-1 agosto) costringendo quindi la società a rinunciare all’International Champions Cup

di Redazione, @forzaroma

Meno cinque giorni a Roma-Parma. Mentre in città e a Trigoria fervono i preparativi per l’ultima serata di De Rossi in giallorosso, con la Curva Sud che gli dedicherà una coreografia nel pre-gara, non si placano le voci sul futuro del capitano, come riporta Il Tempo.

A parlane stavolta è stato direttamente Angelici, presidente del Boca Juniors, tra i club maggiormente accostati a DDR, che ha glissato sulla questione: “L’unico obiettivo che abbiamo è la semifinale di coppa, non pensiamo al mercato. A giugno parleremo degli acquisti”. Oltre all’impegno di domenica la Roma è già proiettata al futuro e all’organizzazione dell’estate in caso di arrivo ai preliminari di Europa League.

Con il sesto posto i giallorossi entrerebbero al secondo turno (25 luglio-1 agosto) costringendo quindi la società a rinunciare all’International Champions Cup. Appare improbabile anche un viaggio nella sola Boston, con il ritiro che, a meno di richieste specifiche del nuovo tecnico, prenderà il via a Trigoria tra fine giugno e i primi giorni di luglio.

A salvare la Roma dai tanti impegni estivi potrebbe essere però la Uefa, pronta a sanzionare il Milan dopo averlo nuovamente deferito. I rossoneri, nell’eventualità di un arrivo al quinto posto davanti agli uomini di Ranieri, rischierebbero concretamente una squalifica dalla prossima coppa europea, permettendo ai capitolini di entrare direttamente ai gironi e di far disputare al Torino i preliminari. Prima di ogni discorso c’è l’ultima gara da giocare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy