Under, un’occasione d’oro. Tutto cominciò al Bentegodi

Under, un’occasione d’oro. Tutto cominciò al Bentegodi

Nella sua prima stagione in giallorosso il turco ebbe un periodo difficile, legato all’ambientamento, che si concluse proprio a Verona

di Redazione, @forzaroma

Cengiz ci riprova. Una città, Verona, che per Under rappresenta qualcosa di speciale, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Anche nella sua prima stagione in giallorosso, il turco ebbe un periodo difficile, legato all’ambientamento che si concluse proprio al Bentegodi.

Contro i gialloblù arrivò infatti il primo gol in giallorosso: una liberazione. A tal punto che ne seguirono altri tre in rapida successione contro Benevento (doppietta) e Udinese a concludere un febbraio magico e prologo di un finale di stagione in crescendo, con altrettante marcature contro Napoli, Genoa e Cagliari.

Under riparte da Verona. Una volta rientrato dall’infortunio, lo scorso 2 novembre, ha trovato le gerarchie che aveva lasciato (lui e Perotti titolari) capovolte. La conferma è arrivata dagli spezzoni di partita racimolati: 9 minuti con il Napoli, 13 con il Moenchengladbach, 25 a Parma, 18 con il Brescia e 19 con il Basaksehir.

Oggi spera in una chance dall’inizio. Se non accadesse, con Zaniolo squalificato, Mkhitaryan che per bocca di Fonseca non ha i 90 minuti nelle gambe e Florenzi che ascoltando il tecnico sembra relegato al ballottaggio a tre per il ruolo di terzino destro, qualche domanda – inevitabilmente – inizierebbe a porsela.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy