Ultrà violenti già liberi. Ora massima allerta per la prima di serie A

Il 20 giugno, il 24 per le romane, si tornerà a giocare dopo lo stop imposto dall’emergenza Covid

di Redazione, @forzaroma

Mentre ieri sono tornati liberi i due ultrà arrestati sabato scorso dalla Digos durante gli scontri con la polizia avvenuti alla manifestazione organizzata da Forza Nuova e da gruppi ultras al Circo Massimo, è allerta sulla ripresa del campionato, scrivono Marco Carta e Alessia Marani su Il Messaggero.

Il 20 giugno, il 24 per le romane, si tornerà a giocare dopo lo stop imposto dall’emergenza Covid. E non è escluso che questa volta le tifoserie si esporranno coi loro nomi e colori per fare sentire in ogni modo la loro voce ed esprimere tutto il proprio dissenso nei confronti di una ripresa che non avrebbero assolutamente voluto, sotto il coro “no al campionato senza i tifosi”.

Sono ben centoventi le tifoserie, comprese alcune di matrice straniera, che hanno aderito al fronte che si oppone al nuovo fischio di inizio che allungherebbe i tempi di gioco a tutta l’estate.  Da qui al 20 giugno, comunque, c’è tutto il tempo per valutare e intercettare i possibili segnali di malumore delle tifoserie.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy