Totti, riparte la caccia al gol

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – M.Ferretti) – Tutto è pronto, Totti è pronto. Comincia un altro campionato, passano gli anni, a Trigoria cambiano le proprietà, i presidenti e gli allenatori ma lui, Francesco, è sempre lì alla guida della Roma. La società giallorossa è tra quelle che hanno più vistosamente modificato la propria rosa, ma un punto fermo della rinnovatissima squadra (ri)affidata a Zdenek Zeman è ancora il capitano, 641 presenze e 270 reti complessive con la casacca del cuore. Non per il glorioso passato, ma per uno scintillante presente. Totti si è presentato all’appuntamento con il suo amico boemo in buone condizioni poi, lavorando e sudando come un ragazzino, è riuscito a perdere addirittura sei chili[…]

 

S’era chiacchierato a lungo, nei mesi passati, del ruolo che Zeman avrebbe assegnato a Francesco: gli farà fare il centravanti; no, giocherà da esterno a sinistra; no, sarà centrocampista. Se ne sono sentite e lette di tutti i colori, poi alla prima occasione Zdenek l’ha mandato a sinistra, nel vecchio ruolo, quindi l’ha spostato al centro e infine l’ha riportato a sinistra. In una posizione che Francesco poco gradiva (ricordate l’amichevole contro il Gaz Metan con tanto di sostituzione pseudo-punitiva?) e alla quale, via via, ha dato una lettura molto personale e, forse, un pochino al di fuori degli schemi classici del boemo. Al punto che s’è detto, senza trovare conferme certe, che il 4-3-3 di Zdenek non è più così puro, assoluto. La realtà è che Totti non è quello di fine Anni Novanta e che, per questo, il sistema del gioco della Roma attuale può sembrare diverso, addirittura inedito, non tanto per la sua posizione quanto per l’interpretazione che Francesco dà al ruolo.

 

Totti & Zeman, un tandem che è garanzia di spettacolo. E, non a caso, il pubblico di fede romanista sta rispondendo alla grandissima in vista dell’esordio di domani sera all’Olimpico contro il Catania: tra abbonati e paganti domenicali, allo stadio ci saranno circa cinquantamila tifosi (biglietti solo per la Tribuna, ormai). Tanta roba. A giudicare dalle prove degli ultimi giorni al Bernardini, Totti dovrebbe giocare da attaccante di sinistra in un triangolo formato – con lui – da Pjanic e Balzaretti. […]

 
Ci sarà tempo per parlare della sfida di Milano contro l’Inter: l’attualità si chiama Catania, che ha tra i pali un portiere argentino, Mariano Andujar (nella Roma il titolare dovrebbe essere l’olandese Stekelenburg), che ha una caratteristica: non ha mai beccato gol da Totti. Che, c’è da giurarci, da domani sera (ri)comincerà la caccia al gol numero 216 in Serie A per agganciare Josè Altafini nella classifica dei bomber di tutti i tempi. Lo scorso anno Francesco si è fermato a quota 8, non va a bersaglio in campionato dallo scorso 5 maggio […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy