Struber, tecnico-manager dei Lupi poveri ma belli

Struber, tecnico-manager dei Lupi poveri ma belli

Il presidente Riegler, imprenditore nel ramo dei legnami, coinvolge nel club pure la moglie affianca l’allenatore nel mercato

di Redazione, @forzaroma

Senza stadio e senza ds, ma il Wolfsberger Ac (o più semplicemente il Wolfsberg) è comunque il vanto della Carinzia. I Lupi del presidente Dietmar Riegler, conquistando il 3° posto nell’ultima Bundesliga austriaca, si sono garantiti la prima partecipazione alla fase a gironi di una coppa europea, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. E sono partiti forte, con il poker di Monchengladbach. Il merito va all’allenatore Gehrard Struber. Con il budget limitato di 8 milioni (a busta paga, per il marketing e la comunicazione solo due dipendenti), i prossimi avversari della Roma sono la sorpresa del campionato.

Il presidente Riegler, imprenditore nel ramo dei legnami, coinvolge nel club pure la moglie affianca l’allenatore nel mercato. Il blocco della squadra è austriaco, ma 4 titolari sono stranieri: il serbo Rnic (centrale difensivo), il tedesco Schmitz (terzino mancino), l’ivoriano Niangboo (attaccante) e l’isrealiano Weissman (centravanti). E’ quest’ultimo, insieme con il trequartista Liendl, la stella.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy