Stadio, l’ultima parola sul progetto spetta alla Regione: “Verificheremo il rispetto di tutte le prescrizioni”

Stadio, l’ultima parola sul progetto spetta alla Regione: “Verificheremo il rispetto di tutte le prescrizioni”

La commissione Urbanistica è guidata da un anti stadio doc: Marco Cacciatore. Mentre la collega stellata Gaia Pernarella sul progetto fa sponda con Virginia Raggi

di Redazione, @forzaroma

L’ok finale sui documenti preparatori dello stadio spetterà in ultima istanza alla Regione Lazio, come riporta Il Messaggero. E qui verranno al pettine tutti i nodi irrisolti sul progetto. Soprattutto quelli sulla viabilità, sulle metro e sulle opere connesse allo stadio.

E su questo il Campidoglio è ancora in alto mare, al netto dei rilievi penali scoperti dalla Procura romana. A livello politico poi, in Regione, per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle regna il caos. La commissione Urbanistica è guidata da un anti stadio doc: Marco Cacciatore. Mentre la collega stellata Gaia Pernarella sul progetto fa sponda con Virginia Raggi. Bisogna contare poi che alla Pisana c’è anche la capogruppo Roberta Lombardi che sullo stadio si è espressa in modo netto e ha detto: “Fermiamo tutto, non credo che Marcello De Vito agisse da solo”.

Dalla maggioranza dem fanno capire che la questione è ancora un buco nero in cui “non si ravvisano né trasparenza né chiarezza”. Soprattutto non è chiaro il perimetro dell’interesse pubblico dell’opera che dovrebbe aumentare il patrimonio pubblico. Il condizionale è d’obbligo perché non arrivano certezze dal Campidoglio su come intendano scongiurare l’impatto catastrofico dello stadio previsto nell’analisi stilata dal Politecnico di Torino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy