Stadio, Bergamo: “Lanzalone e De Vito non c’entrano. Berdini? Eravamo nel suo studio…”

Stadio, Bergamo: “Lanzalone e De Vito non c’entrano. Berdini? Eravamo nel suo studio…”

Il vicesindaco della Capitale: “L’iter della conferenza dei servizi l’ha avviata proprio l’ex assessore. E la revoca avrebbe avuto effetti sul Bilancio”

di Redazione, @forzaroma

Luca Bergamo, vicesindaco della Capitale, assessore alla Cultura, già uomo di sinistra trapiantatosi dentro Cinquestelle, intervistato da Ernesto Menicucci per Il Messaggero, ha parlato anche del progetto Tor di Valle:
“Se avessimo immaginato qualcosa di quello che sta emergendo sul fronte della magistratura, saremmo andati alla Procura. Come detto, quella sullo stadio era una decisione presa in precedenza e l’iter lo ha avviato l’ex assessore Berdini in conferenza dei servizi: quando facemmo l’accordo con la Roma, eravamo nel suo studio. La revoca avrebbe avuto effetti sul Bilancio”.

E ora che c’è un’indagine per corruzione? Anche la Raggi sembra avere dubbi…
La sindaca, essendo eletta dai cittadini, può fare e disfare come crede. Dal mio punto di vista, i motivi della decisione iniziale non sono stati inficiati né dalla condotta di Lanzalone né da quella di De Vito”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy