Solari, chance Real: “Fuori gli attributi”

Il tecnico: “Questo è un gruppo di campioni e di guerrieri, e nei momenti delicati viene fuori il carattere”

di Redazione, @forzaroma

Giocare con dos cojones”. Non sarà Zizou Zidane, ma Santiago Solari parte bene, almeno a parole. Dos cojones, cioè gli attributi. A Madrid il richiamo della garra per uscire dalla crisi. “Sono lusingato, provo una grande soddisfazione. Lavorare nel Real è un’opportunità unica, il Madrid è la grandezza. Ora l’idea è andare a Melilla (per il match di Coppa del Re ndr) e tirare fuori gli attributi”. Ecco, appunto.

Questo è un gruppo di campioni – dice ancora Solari -, e di guerrieri, e nei momenti delicati viene fuori il carattere. L’unico obiettivo immediato è vincere da subito”. Solari potrà rimanere sulla panchina del Real al massimo due settimane, come da regolamenti del calcio spagnolo. Poi dovrà essere confermato come tecnico a tutti gli effetti o avvicendato.

In Spagna si dice ora che dovrebbe essere confermato fino al termine della stagione, scrive Il Messaggero, quando poi Florentino Perez tenterà il colpo di riportare Josè Mourinho sulla panchina delle merengues’, oppure Pochettino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy