Seicento agenti e stadio off-limits dopo il match

Varato un piano di sicurezza come ha disposto il Questore Guido Marino

di Redazione, @forzaroma

Non disordini, più che altro grandi festeggiamenti si attendono oggi pomeriggio allo stadio Olimpico dove, alle 18, si disputerà la finale di campionato tra Roma-Genoa. L’afflusso sarà altissimo e il motivo è presto detto: da una parte l’ultima partita per Totti con la maglia della Roma (salvo ripensamenti futuri) e la voglia dei tifosi di brindare ai 25 anni di carriera del Capitano nella “Magica”, come riporta Camilla Mozzetti su Il Messaggero.

E per questo saranno migliaia i supporter che arriveranno da tutta la Capitale – circa 65 mila – oltre a quelli che promettono di riempire l’Olimpico arrivando dall’estero.

Da via San Vitale, come ha disposto il Questore Guido Marino, è stato varato un piano di sicurezza: l’area dello stadio sarà coperta da circa 600 agenti. Al termine del match poi, quando si dovrebbero tenere i festeggiamenti per il Capitano, sarà rigorosamente vietato l’accesso all’impianto sportivo. Come riporta infatti la nota diramata dagli uffici di via San Vitale, non si potrà accedere allo stadio “per nessuna ragione, salvo per coloro che ne abbiano titolo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy