Sabatini e Corvino duello al veleno

Botta e risposta tra i due dirigenti, tema del contendere il fallo di Tomovic su Dzeko non sanzionato dall’arbitro Rizzoli durante Fiorentina-Roma

di Redazione, @forzaroma

Ieri un lungo botta e riposta tra Sabatini e Corvino. Tema del contendere, il fallo di Tomovic su Dzeko non sanzionato dall’arbitro Rizzoli durante Fiorentina-Roma. A scoppio ritardato, l’uomo-mercato viola accusa l’attaccante bosniaco: «Andava ammonito per simulazione, lui è un attaccante che spesso si butta in area, basta guardare la gara con la Sampdoria». Pronta la replica del ds giallorosso: «Edin è un giocatore di lealtà sportiva assoluta, come tutta la sua storia dimostra». Poi la stilettata che non ti aspetti: «Le dichiarazioni di Corvino sono un pietosissimo caso di incontinenza verbale». La palla torna al dirigente della Fiorentina: «In merito alla lealtà di Dzeko ha ragione Sabatini, ne aveva fatto riferimento anche Ferrero in occasione della gara persa contro la Roma. Per il resto viste la mia età e quella di Walter, ci sarebbe da preoccuparsi se avessimo altre forme di incontinenza che richiamino al pietismo ma che ancora non si intravedono. Almeno per me Pietismo è invece perdere e dare la colpa a episodi discutibili».

(S. Carina)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 4 anni fa

    duello fra i due risultato da manovri di calcio mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy