Rotta su Almendra. Monchi chiama Florenzi al Siviglia

Rotta su Almendra. Monchi chiama Florenzi al Siviglia

Il centrocampista del Boca ha una clausola rescissoria di 25 milioni, l’offerta romanista si avvicina ai 20 milioni. Da vincere la concorrenza del Napoli

di Redazione, @forzaroma

Tra i giocatori che devono arrivare, quelli con le valigie pronte (Marcano torna al Porto, Dzeko è destinato all’Inter, Gerson preme per il Flamengo, Defrel è richiesto dal Cagliari) e altri il cui destino dipende dalle offerte che il club riceverà durante l’estate (Florenzi, al netto delle smentite off the record ieri di Monchi, è stato contattato dall’ex ds giallorosso che lo vorrebbe al Siviglia: la Roma chiede almeno 30 milioni), a Trigoria è ancora work in progress, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Da un lato Petrachi ha convinto il club a frenare per Mancini: oltre alle perplessità tecnico-tattiche espresse da tempo, a 25 milioni la Roma deve prendere un titolare. E a quel prezzo si può trovare qualcosa di più affidabile dell’Under 21 che rimane dunque in stand-by. Baldini, invece, ha persuaso il ds salentino a non scartare a priori l’ipotesi Alderweireld. L’ex dirigente granata avrebbe infatti di partenza altre idee ma ha assecondato la linea del consigliere di Pallotta. Omeglio, intende capire i costi dell’operazione. Sino al 25 luglio il belga ha una clausola rescissoria di 30 milioni. Dopo si può trattare liberamente. E considerando che il difensore è in scadenza nel giugno del 2020, Baldini ritiene sia possibile strapparlo ad un costo più basso. Quello che preoccupa è l’ingaggio.

Aspettando di capire come evolverà la questione legata a Higuain, Petrachi rimane vigile su Veretout (per il quale ora tratta con la Fiorentina senza contropartite tecniche). Il francese però non è l’unico nome seguito dai giallorossi.

Un altro profilo da tenere in considerazione è quello di Almendra del Boca Juniors. Ha una clausola rescissoria di 25 milioni, l’offerta romanista si avvicina ai 20 milioni. Da vincere la concorrenza del Napoli. L’argentino nasce come centrocampista di destra in un reparto a tre. Da dicembre ha assunto sempre di più una posizione centrale, giocando a due insieme a un mediano. Altro nome sotto osservazione è quello di Soumaré del Lille, classe ‘99. Più difensivo rispetto all’argentino, costa 15milioni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy