Roma, un’alleanza di mercato con la Juve per aggirare lo stop

Al vaglio nuove operazioni. Una di queste potrebbe riguardare Mandragora e Cristante, ipervalutando i due cartellini almeno una trentina di milioni

di Redazione, @forzaroma

La certezza della Roma al 19 marzo (semestrale chiusa a – 87 milioni) si scontra perlopiù con due incertezze: 1) Esito trattativa Friedkin-Pallotta 2) Posizione finale in campionato (e in Europa League) con annessa o meno qualificazione alla prossima Champions.

Su queste basi, in ottica futura, scrive Stefano Carina su Il Messaggero, a Trigoria sono sempre stati abituati a immaginare lo scenario peggiore.

Se la Roma non dovesse arrivare quarta e a fronte di un mancato slittamento dei paletti del Fpp, le linee guida saranno le solite: 1) Abbassamento dei costi 2) Plusvalenze 3) Profili giovani e operazioni low cost.

Se nel primo caso la lista degli addii è lunga, per gli altri due punti proseguirà l’alleanza con la Juventus. Al vaglio nuove operazioni. Una di queste potrebbe riguardare Mandragora e Cristante, ipervalutando i due cartellini almeno una trentina di milioni.

Ma attenzione anche a Orsolini (dovesse partire Under). A parametro zero, l’obiettivo è Bonaventura. Il tutto al netto dell’approdo di Friedkin.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy