Roma, tutti i nodi di un Pallotta bis

Roma, tutti i nodi di un Pallotta bis

La qualificazione in Champions diventa vitale. Se sfuma, certa la cessione dei big

di Redazione, @forzaroma

Negli anni della gestione Usa il modus operandi a Trigoria ha seguito sempre lo stesso filo logico: ipotizzare lo scenario economico peggiore e muoversi di conseguenza, scrivono Alessandro Angeloni e Stefano Carina su Il Messaggero.

Poi, se le cose fossero migliorate, tanto meglio. Stavolta non sembra essere il caso. I motivi sono diversi: 1) La Champions (e dote di 50-60 milioni) è appesa a un filo 2) Friedkin, dopo l’ultima offerta di 570 milioni rifiutata da Pallotta (benché il presidente continui a negare di averla ricevuta), è sempre più lontano 3) Il debito strutturale è salito a 278,5 milioni con il fatturato che in questo esercizio finanziario si assesterà sui 150-160 4) Il bilancio che si profila al 30 giugno farà registrare un passivo a tre cifre (-110 è il rosso ipotizzato). E questo senza contare, gli scenari futuri ormai dietro l’angolo. Ossia, ripartire al primo di luglio già con un passivo di 28 milioni dovuti alla mancanza di ricavi del botteghino e di un’altra ventina che corrispondono alle tre mensilità spalmate dai calciatori relative all’accordo sugli stipendi. Senza dimenticare che entro giugno 2021 – per rispettare i parametri Uefa – la società non dovrà registrare una perdita netta aggregata superiore ai 30 milioni.

Le linee-guida per Guido Fienga e soci sono tracciate: abbassare il monte-ingaggi di circa il 20% (da 140 a 115 milioni), adottare la politica che prevede, per i nuovi arrivi, un tetto agli ingaggi di 3 milioni netti, dare una sforbiciata alle commissioni degli agenti e dei mediatori (intorno ai 20 milioni). Il resto lo faranno le cessioni, alcune potranno essere dolorose, come già accaduto.

Discorso che grazie alla ripresa del campionato dovrebbe preservare Pellegrini e Zaniolo. Con un nuovo stop, i due tornerebbero in ballo. Per questi motivi centrare la Champions diventa vitale. Senza, il ridimensionamento è dietro l’angolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy