Roma tra Samassékou e N’Zonzi. Monchi cerca spazio per l’esterno

Roma tra Samassékou e N’Zonzi. Monchi cerca spazio per l’esterno

Il ds non compra l’attaccante se prima non cede Perotti. E spunta un’opzione sul maliano da parte del Salisburgo

di Redazione, @forzaroma

Non bastava l’Arsenal. Ora anche il Manchester City e – secondo i media inglesi – l’Everton, potrebbero virare in extremis su N’Zonzi.  Domani chiude il mercato in Premier e finalmente, scrive Stefano Carina su Il Messaggero, si capirà anche cosa farà la Roma. Monchi è in una posizione d’attesa. Monitora la situazione a fari spenti, avendo già individuato il sostituto. Si tratta di Samassekou, classe ’96, mediano del Salisburgo. C’è l’ok del ragazzo, entusiasta di potersi trasferire in Italia, ma la trattativa con il Salisburgo va ancora definita. Perché se è vero che il maliano ha il contratto in scadenza nel 2019, il club austriaco vanta un’opzione per estenderlo sino al 2020. Ed è chiaro che questa opzione pesa non poco nella valutazione del cartellino. L’offerta della Roma, 15 milioni, al momento non basta.

Più complicato il discorso relativo all’esterno offensivo. La ricerca dell'”opportunità”, più volte chiamata in causa da Monchi nell’ultima conferenza stampa con Olsen, si riferiva soprattutto all’attaccante. La Roma ha quattro attaccanti per le fasce più, eventualmente, Schick. Quindi se Perotti non parte, la Roma non si muove. Se ci fosse la possibilità di prendere Neres – com’era accaduto con Malcom – la strategia dell’uno esce, uno entra, potrebbe essere anche rivista in corsa. Non accadrà invece per un piano B, tipo Marlos. O per l’attaccante rumeno, Man, della Dinamo Bucarest per il quale Monchi avrebbe offerto 11 milioni, come rivelato ieri George Becali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy