Roma, tornano a galla atteggiamenti e comportamenti da evitare

Per esempio: un paio di giocatori, aspettando che i compagni salissero sul pullman, fumavano tranquillamente, incuranti del via-vai davanti a loro

di Redazione, @forzaroma

Alcuni leader dello spogliatoio, come scrive Stefano Carina su Il Messaggero,  continuano a farsi portavoce di atteggiamenti da evitare.

Qualche esempio? Al fischio finale, dopo i sei gol presi davanti ad oltre tremila tifosi arrivati da Roma, alcuni giovani hanno avuto come primo pensiero quello di chiedere le maglie ai campioni blaugrana.

E ancora: un paio di giocatori, aspettando che i compagni salissero sul pullman, fumavano tranquillamente, incuranti del via-vai davanti a loro.

Comportamenti che possono sembrare gocce in un oceano che vede altri problemi (tattici e di organico) ma che nei momenti di difficoltà, tornano a galla.

Come l’atteggiamento di un elemento, tra gli ultimi arrivati, che anziché disperarsi o quantomeno dispiacersi per il 6-1 subito, elogiava incredulo ed entusiasta il Barcellona, ritenendosi fortunato per aver visto dal vivo una simile prestazione. Quasi fosse uno degli 80mila spettatori del Camp Nou e non un calciatore che indossa la maglia della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy