Roma, sprint centrale

In arrivo Gyomber dal Catania, Sabatini sogna Garay e monitora Heurtaux, Zouma e Ranocchia. Destro oggi va al Bologna, Doumbia torna a Mosca, Yanga Mbiwa ad un passo dal Lione

di Redazione, @forzaroma

Ceduto Romagnoli e con Yanga-Mbiwa ormai prossimo alla partenza in direzione Lione, Walter Sabatini avrà adesso il compito di sistemare gran parte della difesa. Come riporta l’edizione odierna de “Il Messaggero”, dopo aver ufficializzato Digne, che entro domani sarà a Roma per sostenere le visite mediche, il ds giallorosso dovrà al più presto mettere a disposizione di Rudi Garcia altri due difensori centrali. Piacciono molto, anzi, moltissimo al diesse giallorosso Garay dello Zenit e il giovane Zouma del Chelsea, ma è improbabile che le due squadre si privino di loro; i secondi nomi, quelli meno conclamati, sono Tonelli dell’Empoli, il reduce dal lungo infortunio con il Barcellona, Vermaelen, Heurtaux dell’Udinese e Ranocchia dell’Inter. Il giovane Gyomber arriverà in prestito dal Catania, ma potrebbe essere girato al Torino nell’affare Bruno Peres.

Ma ieri la notizia più importante è arrivata dal fronte cessioni. Seydou Doumbia infatti è stato mandato in prestito alla sua ex squadra, il Cska Moska, dove giocherà fino a gennaio, per poi trasferirsi dai cinesi del Bejing che permetteranno a Sabatini di ammortizzare in parte l’investimento sbagliato in inverno. Intanto dalla Spagna danno in dirittura d’arrivo l’ingaggio di Gabriel Rares (rumeno classe ’99) dall’Almeria che si aggregherà alla Primavera di Alberto De Rossi, così come ha fatto il bosniaco (con passaporto austriaco) Omic, in prova da qualche giorno.

La cessione di Romagnoli per 25 milioni più una percentuale di guadagno sul suo prossimo trasferimento, e gli arrivi di Falque, Dzeko (che dovrebbe essere ufficializzato con la formula del prestito a 4 milioni e il riscatto fissato a 14, bonus compresi) e Salah permette di fare un primo bilancio sul mercato dei giallorossi. Inserendo anche i bonus, la Roma in questa finestra di mercato alla voce acquisti ha un negativo pari a 47,5 milioni (8,5 Bertolacci, 9 Nainggolan, 1+7+1 di bonus Iago Falque, 5+6 di bonus Ibarbo, 5 Salah, 0+1 di bonus Szczesny, 4 Dzeko), mentre nelle cessioni un attivo di 52,75 (20 Bertolacci, 4 Viviani, 1,25 Pellegrini, 2,5 Holebas, 25 Romagnoli, 0 Sanabria). Il saldo dunque è un +5,2, senza considerare le cessioni di Destro e Yanga-Mbiwa, entrambe a 10 milioni, oltre a quella di Doumbia e l’acquisto di Lucas Digne. Bilancio in attivo per il momento, sebbene quest’anno la Roma ha deciso, maggiormente rispetto al passato, di ricorrere alla formula del prestito con diritto di riscatto, rimandando molte spese al bilancio 2017.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy