Roma, prove di rincorsa

di finconsadmin

(Il Messaggero – U.Trani)??Queste vicende non ci riguardano. Sono decisioni della propriet?, eventualmente della societ? americana. Noi come Roma pensiamo solo agli obiettivi che vogliamo raggiungere, senza farci le domande. Se e quando ci saranno notizie certe, saranno i dirigenti che risponderanno. Noi non ce ne preoccupiamo?. Aurelio Andreazzoli, prima di volare a Milano per poi spostarsi a Bergamo dove ? accolto da qualche spruzzo di neve, scansa subito la questione, scomoda e ingombrante, del nuovo socio di Pallotta. Per lui l?attualit? ? qui: la partita con l?Atalanta. Dunque non l?espansione internazionale del marchio giallorosso, ma la posizione deludente in classifica, con l?ottavo posto. ? quello che bisogna migliorare, sfruttando il turno favorevole. Da l?, almeno per lui, dipendono i futuri ricavi del club che attualmente ? fuori dall?Europa.
IL MANAGEMENT DIVISO -?Sulla aereo della squadra (stasera torner? a Roma con un charter) ieri ? salito solo il consigliere Baldissoni. L?avvocato ha partecipato, allo studio Tonucci, alla stesura del comunicato che, gioved? sera, ha confermato l?accordo preliminare con il nuovo partner. ? uno dei tanti che fa sapere di non aver vissuto la trattativa. Come l?ad Fenucci, giunto a Bergamo per cena dal centro di Milano. Sanno di pi? il ceo Zanzi, atteso stamattina qui e di ritorno dagli Usa. E il?presentatore?Baldini che ieri era a Reggello e arriver? per il match: il dg ha creato il contatto e organizzato i colloqui. Ora aspetta fiducioso l?investimento. C??, per?, imbarazzo tra i dirigenti. Basta vederli in faccia. Tesissimi. Sabatini, influenzato, non ci sar?: al ds non ha fatto piacere sapere che il nuovo co-proprietario voglia al suo posto Padovano.
LA RISALITA -?Andreazzoli, per?, crede nei sogni. E quindi punta alla zona Champions. Senza dirlo, per?. Il terzo posto ? ancora lontano 7 punti, con 5 rivali da superare. ?Non ne abbiamo parlato, perch? ? inutile fare progetti che non siano relativi alla settimana in corso, alla partita pi? vicina. Una gara come quella con la Juve ti d? convinzioni, ? il risultato stesso che te le offre: se poi lo acquisisci nella maniera con cui lo abbiamo conquistato ha maggior valore. Cos? le motivazioni rimangono le solite, ma le convinzioni mutano e questo ti fa lavorare meglio?.
LA SPINTA VERSO L?ALTO –?Il gol di Totti potrebbe aver cambiato la storia della stagione. Andreazzoli, per?, avverte: ?Mi auguro che quella vittoria non rimanga isolata. Dobbiamo continuare sui presupposti della scorsa settimana?. ? orgoglioso del gruppo: ?Un richiamo lo fai sempre ma non ce ne sarebbe stato bisogno. I ragazzi sono consapevoli di quello che devono fare. Non temo cali di concentrazione. Nell?ultimo allenamento andavano frenati e non stimolati. Tutti?.
IL SUO FUTURO -?Anche se venerd? la Roma ha smentito contatti con altri tecnici, annunciando che pu? restare per le prossime stagioni, Andreazzoli sa che la societ? giallorossa sta parlando con allenatori e di conseguenza evita di pensare a quello che accadr? pi? avanti: ?Non mi sembra che nel testo ci fosse gi? la decisione definitiva. Il club ha detto che c?? la possibilit? che questo avvenga. Questo mi fa piacere, ma non ? il mio obiettivo, in questo momento. Penso ad arrivare dove mi sono prefissato…?.
IL PESO DELLE ASSENZE -?Quattro titolari casa: gli infortunati Castan e Destro, pi? gli squalificati De Rossi e Totti non sono tra i 21 convocati. ?La squadra mi ha fatto vedere che pi? di basarsi sulle individualit? vuole essere un gruppo. I pericoli ci sono, a Bergamo abbiamo alternato sconfitte e successi. E? un campo che ricordo ostico?. Non annuncia il rigorista, in assenza del capitano. ?Decideremo prima della gara?. Segue, invece, le previsioni meteo. Incideranno sulle scelte: ?? una valutazione che far?. Il terreno sar? pesante. ? stato rizollato, quindi pi? morbido di uno normale. Se nevicher? chiss? come diventer??.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy