Roma, porta aperta al cambio

Roma, porta aperta al cambio

Sia la prova di Olsen contro l’Empoli che quella con la Spal, per non parlare dell’ultima performance in nazionale, fanno salire le quotazioni di Mirante

di Redazione, @forzaroma

Venti gol subiti nelle ultime 8 gare disputate con la Roma ai quali si sommano i quattro nelle ultime due partite con la Nazionale. Non è certamente un momento felice per Olsen, finito nel mirino di critica e tifosi dopo il pareggio 3-3 tra Svezia e Norvegia, come riporta Stefano Carina su Il Messaggero. E in effetti, andando a riguardare i gol presi, su tutti e tre c’è un’indecisione del portiere.

Il problema per Olsen paradossalmente è un altro: anche quando le cose andavano (relativamente) bene, l’ex Copenaghen non ha mai convinto del tutto. I gravi errori rimettono in discussione il ruolo dello svedese anche a Trigoria. Se il futuro sembra segnato (cessione in estate, anche se lui fa finta di nulla, e virata su Cragno del Cagliari), il presente vede la sua titolarità in forte dubbio. Ranieri, sin dal giorno del suo insediamento, ha lasciato intendere di nutrire qualche perplessità: “Chi sarà il titolare in porta? Vediamo”.

Di certo sia la prova contro l’Empoli che quella con la Spal, per non parlare dell’ultima performance in nazionale, fanno salire le quotazioni di Mirante. Il portiere napoletano, pur senza entusiasmare nelle gare nelle quali è stato chiamato in causa, ha regalato tranquillità al reparto. Quella che adesso sembra mancare quando gioca Olsen.

Ranieri parlerà con il ragazzo nelle prossime ore e poi prenderà una decisione. Difficile che possa bruciarlo’ non facendolo giocare con il Napoli. Ma da ora in poi chi sbaglia paga. Nessuno escluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy