Roma, nuova chance per il quarto posto

Roma, nuova chance per il quarto posto

I giallorossi devono battere l’Udinese all’Olimpico per conquistare la posizione mai raggiunta in 31 partite e mettere pressione alle rivali per la zona Champions

di Redazione, @forzaroma

È il weekend della Roma. Il programma della giornata permette a Ranieri di mettere pressione ai 3 rivali nella corsa alla zona Champions, potendo giocare d’anticipo sui colleghi Gattuso, Inzaghi e Gasperini, scrive Ugo Trani su Il Messaggero.

Ma, per effettuare il sorpasso (e non è detto che sia solo momentaneo), diventano obbligatori i 3 punti contro l’Udinese, ospite nel pomeriggio (ore 18) all’Olimpico.

La Roma, insomma, ha la nuova Grande Occasione. Ma, voltandosi indietro, deve ricordare quante ne ha già sprecate durante l’annata, regalando 16 punti alle piccole del campionato. Tra queste proprio l’Udinese che, di misura, festeggiò all’andata. E che, da quando è tornato Tudor in panchina (3° allenatore della stagione dopo Velazquez e Nicola), è imbattuta: 7 punti in 3 partite, compreso il pari di San Siro contro il Milan.

Ranieri è pronto a riproporre il 4-2-3-1 che, in fase di difensiva, si trasforma nel 4–4-1-1, utile a garantire l’equilibrio e la compattezza. Il sistema di gioco prevede, nel tridente, solo il centravanti e l’esterno offensivo, nella circostanza Dzeko ed El Shaarawy, cioè i migliori realizzatori del gruppo. Sono centrocampisti, per il bilanciamento dell’assetto, l’altro esterno alto e il trequartista: avanti con Zaniolo e Pellegrini, gli stessi usati contro la Sampdoria. Cambiano, però, 2 interpreti su 4 della linea davanti a Mirante, essendo out 3 terzini. Così rientra Florenzi e Jesus scivola a sinistra. De Rossi recupera, dopo lo stop di giovedì per il colpo preso al ginocchio, proprio nel pomeriggio in cui si ferma Nzonzi (scontro di gioco e trauma contusivo al ginocchio). Tra i 21 convocati si rivedono Pastore e Perotti.

Dzeko, intanto, farà l’ennesimo tentativo per interrompere il digiuno casalingo che, in serie A, dura ormai da quasi un anno, dal 28 aprile del 2018, doppietta nel 4-1 contro il Chievo, e quindi da 16 partite. I giallorossi sono stati più fragili all’Olimpico che in trasferta: in 15 partite giocate, in campionato, nella Capitale, 25 gol incassati (su 45 totali), Fuori casa, invece, 20 in 16 gare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy