Roma, Natale di lavoro. Piacciono Kolasinac e Arbeloa

Piacciono il difensore del Real Madrid e il terzino dello Schalke 04. In ottica futura Sabatini pensa a Batshuayi, attaccante classe ’93 dell’Olympique Marsiglia

di Redazione, @forzaroma

Quando si parla di rivoluzione a gennaio, a Trigoria frenano. Con i rientri di Totti e Strootman e il ritorno a pieno regime di Keita, c’è la convinzione nella dirigenza che la rosa attuale sia più che sufficiente per affrontare il resto della stagione (23 partite di campionato più le due di Champions). Come riportato nell’edizione odierna de “Il Messaggero”, innesti verranno effettuati ma sarà difficile replicare un’operazione alla Nainggolan, tanto per intenderci. E questo è dovuto anche alla precaria condizione nella quale versa Garcia.

L’identikit ideale è quello di elementi che sappiano ricoprire più ruoli. Kolasinac (bosniaco con passaporto comunitario) è uno di questi. Un jolly prezioso (può all’occorrenza giocare anche interno in mediana) che in questa stagione nello Schalke 04 sta trovando poco spazio. Chi invece a Roma si trasferirebbe immediatamente è Arbeloa. Negli ultimi giorni i media spagnoli hanno rilanciato un interesse della Roma (e del Napoli), dopo che il calciatore si è presentato in forte ritardo alla cena di Natale del club, perché impegnato ad assistere all’anteprima spagnola dell’ultimo film della saga di Guerre Stellari. La Roma, in ottica futura, sta seguendo Batshuayi (classe ’93), attaccante belga dell’Olympique Marsiglia, osservato più volte anche da alcuni emissari della Juventus.

Un tentativo per il riscatto di Szczesny verrà effettuato, nonostante l’arrivo a giugno di Alisson: non ora ma a febbraio. Discorso simile per Digne: se il Psg non scende dalla valutazione di 20 milioni, il terzino a fine stagione tornerà in Francia.

(S. Carina)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy