Roma, lente sulla Champions

Con solo 11 punti in 7 gare Ranieri ha rilanciato la squadra in zona quarto posto: score positivo anche per demeriti altrui

di Redazione, @forzaroma

Anche se va piano, la Roma è sempre più in corsa il 4° posto, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. Con Ranieri in panchina, i giallorossi hanno addirittura rallentato. Ma in 40 giorni, dalla gara contro l’Empoli dell’11 marzo all’Olimpico a quella contro l’Inter di sabato a San Siro, il nuovo tecnico è riuscito a mettere a fuoco l’obiettivo, salendo in classifica e piazzandosi a 1 punto dalla zona Champions. Le rivali sono però raddoppiate.

Ranieri, conquistando appena 11 punti in 7 partite, è riuscito ad attaccarsi al Milan quarto: la media giallorossa è solo sufficiente, con 1,57 punti a partita. La Roma, dunque, non accelera, ma in questo periodo è più continua delle rivali. Il rendimento con il nuovo tecnico è più basso di quello avuto nelle 26 giornate con Di Francesco in panchina: 44 punti in 26 partite e media di 1,69. Tra l’altro l’ex allenatore, prima di essere allontanato, chiuse male, perdendo contro la Lazio, la striscia di 9 partite in cui riuscì comunque a raccogliere 20 punti, media di 2,2 a gara.

Il passo avanti in classifica, però, non dipende dalla ritrovata solidità e dall’eccessiva prudenza. Perché, sempre andando a guardare i numeri, i giallorossi prendono più gol: media di 1,42 nelle 7 partite con il nuovo tecnico, con 10 reti subite, e dunque in lieve peggioramento rispetto alla gestione precedente che ha viaggiato alla media di 1,38 a match. Certificata, dunque, la flessione di chi partecipa alla corsa Champions. E soprattutto di chi mira al 4° posto.

Solo l’Atalanta ha accelerato. Il campionato ha sicuramente aspettato la Roma. Che, da qui al 26 maggio, non può però più sbagliare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy