Roma, la rosa è in rosso

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – A.Angeloni) – Ci sono calciatori che vengono definiti incedibili ed altri invece che lo sono ma fino a prova contraria. Ovvero, non vengono messi sul mercato, non sono indesiderati, ma se arriva un’offerta seria vengono infiocchettati e lasciati partire. Di questi tempi, fare cassa non è un in più, ma una necessità viva. Vedi Borini. Parte lui, arriva Destro. Fin ora sono arrivati nella capitale tra prestiti, pezzetti, interi, definitivi, undici giocatori (Svedkauskas, Balzaretti, Piris, Castan, Dodò, Florenzi, Tachtsidis, Bradley, Lucca, Destro, Marquinho), sono partiti invece Simplicio, Juan, Piscitella, Verre, Stoian, Viviani, Crescenzi (da ieri a Pescara) e, naturalmente, Borini. Totale tra entrate uscite, un passivo di venti milioni, euro in più euro in meno. Se per completare l’organico manca un esterno (Torosidis) e un centrale di difesa (da Uvini in giù), per organizzare una rosa senza scontenti o emarginati, c’è da lavorare ancora molto.[…]

Partiamo da Stekelenburg. Leggere attentamente le parole del suo manager, Robert Jansen, sull’interessamento del Tottenham verso l’olandese, parole tra l’altro poco gradite da Sabatini. «Maarten si trova in un grande club ed è felice. Ma anche il Tottenham lo è ed è sempre stato un sogno di Stekelenburg giocare in Premier League». Bene, no? Queste parole si legano con i dubbi di Zeman sul portiere olandese, fin ora incredibilmente in ballo con Lobont per un posto da titolare. Ecco perché se i londinesi dovessero avanzare richieste degne, Stekelenburg farebbe le valige destinazione Londra. Il sostituto? Si parla di Sorrentino, che da anni tutti vogliono ma nessuno se lo è mai preso.

Anche Osvaldo ha un certo appeal, soprattutto in Italia. Juve e Inter – a caccia di punte – gli stanno addosso, ma fin ora non hanno parlato di soldi. Ovvero, alla Roma non sono arrivate offerte concrete ma solo timide richieste di un prestito (???). Prestito no. Soldi, subito. Anche se Zeman non sarebbe per niente d’accordo sulla cessione di Dani. Capitolo Pjanic: su di lui c’è il Barcellona.[…]

Dagli incedibili fino a prova contraria ai cedibili per forza. Heinze sta andando all’Olympiacos, Rosi alla fine potrebbe accasarsi a Parma, Pizarro e Perrotta, al momento, non hanno alcuna intenzione di lasciare Roma, mentre Borriello si potrebbe accasare a Genova. José Angel stava trattando con il Benfica, ma gli sono arrivare richieste dal Valencia: Didac Vila non ha superato le visite mediche e il club ha dirottato l’interesse sul terzino giallorosso. […]

Ieri a Trigoria assemblea dei soci, cominciata con un minuto di silenzio per ricordare la scomparsa di, Aldo Maledera (i funerali domani ore 10.30 chiese in pineta a Fregene) . Alcuni soci hanno avanzato dubbi sull’aumento di capitale. L’Ad Fenucci ha risposto. «Sull’aumento di capitale la Neep ha gia versato più di 50 milioni nelle casse della Roma. La Consob ci ha suggerito di posticipare dopo l’estate il CdA per la delibera del nuovo aumento di capitale. Un aumento di capitale che ormai è stato accordato e i versamenti sono già stati effettuati. I cinesi nell’Inter? Siamo favorevoli, dato anche il nostro status. Lo stadio? Entro settembre decideremo il luogo dove costruirlo. Il mercato? Non è finito, ma ora dobbiamo concentrarci sulle cessioni». Appunto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy