Roma, la paura è Real: “Ci servirà un exploit”

La Roma di adesso parte sfavoritissima, ma da qui a febbraio tutto potrà cambiare e la squadra di Benitez è forte, ma sembra più mortale di altre

di Redazione, @forzaroma

Inevitabilmente l’accoppiamento con il Real Madrid riporta i pensieri dei romanisti al 2008, quando i giallorossi riuscirono a sbancare il Bernabeu e passare ai quarti di Champions. La Roma di oggi è diversa, lo è anche il Real. Benitez ha un calciatore, Ronaldo, che in Champions ha segnato 88 gol in 121 partite, 11 in questa prima fase a gironi, record assoluto, Garcia uno così non ce l’ha.

Il Real Madrid contro le italiane non è molto fortunato: sempre eliminato dal 1988 in poi. Il Real Madrid è l’avversario incontrato più volte in Champions League dalla Roma, otto, tre vittorie giallorosse, un pari e quattro successi spagnoli; il Real è la prima avversaria della Roma in Champions, in quel tragico 11 settembre del 2001 (e a Istanbul si giocava Galatasaray Lazio), gli spagnoli si imposero all’Olimpico per 1-2; il Real è anche la squadra alla quale Totti ha segnato il suo primo gol in Champions. Il Real è il Real, scrive Alessandro Angeloni su “Il Messaggero“.

La Roma di adesso parte sfavoritissima, ma da qui a febbraio tutto potrà cambiare e la squadra di Benitez è forte, ma sembra più mortale di altre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy