Roma, il colpo sta al centro

Di Francesco vuole sostituire Marcano, in caso di cessione, e potenziare numericamente il centrocampo che spesso ha avuto gli interpreti contati

di Redazione, @forzaroma

Inevitabile fare qualcosa durante il mercato di gennaio”. Di Francesco fu chiaro già il 21 dicembre, prima di volare a Torino per la sfida contro la Juventus allo Stadium, come riporta Ugo Trani su Il Messaggero.

Non ha certo cambiato idea nel nuovo anno, tornando a Trigoria dopo gli 8 giorni di vacanza. Ha subito visto Monchi e Baldissoni, presenti per la ripresa degli allenamenti. L’allenatore, sempre in contatto con il ds pure durante le ferie, non pretende niente di più che: 1) di sostituire Marcano, in caso di cessione, con il 4° difensore centrale e, come priorità, 2) di potenziare numericamente il centrocampo che spesso ha avuto gli interpreti contati.

La priorità, proprio alla luce del periodo di inattività di De Rossi che al momento non è possibile calcolare con precisione, è il centrocampista. Monchi, su input della proprietà Usa, lo deve cercare low cost. Ma non può essere contemporaneamente low profile. Così il ds ha deciso di tornare su un giocatore, almeno ultimamente, ignorato, richiamando il Porto per Herrera, mediano classe 90 in scadenza di contratto a fine giugno. L’obiettivo è mirato: Di Francesco, in 17 delle 25 partite stagionali, ha scelto il 4-2-3-1.  Il messicano è l’ideale per questo sistema di gioco. E quindi per giocare accanto a Nzonzi o Cristante, permettendo a Lorenzo Pellegrini di restare più avanti, nel ruolo di trequartista. Monchi, per ora, ha incassato il no del Porto. Che non vuole cedere il suo titolare alla prossima avversaria negli ottavi Champions. Il ds, però, insiste: meglio 7-10 milioni oggi che niente in estate, quando il calciatore se ne andrà da svincolato.

L’alternativa rimane Bennacer, anche se l’Empoli non lo vuole liberare a gennaio.  Piace il brasiliano Thiago Mendes, 26 anni, regista del Lille, trattato a luglio dalla Lazio e a dicembre dal Monaco: possibile il prestito con riscatto a 20 milioni. Tentativo pure per de Roon dell’Atalanta, incedibile per Gasperini.

Il monte-ingaggi, da abbassare su richiesta di Pallotta, frena Monchi. L’Inter è pronta a far partire Miranda, ma vuole 5 milioni. Niente prestito, dunque. Il centrale, 34 anni, prende 3,5 milioni, stipendio che la Roma, se partirà Marcano, non può concedergli. A giugno, invece, il ds giallorosso si concentrerà su Mancini, difensore dell’Atalanta, e su Piatek, centravanti del Genoa. Karsdorp, intanto, può finire in Belgio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy