Roma allo sbando, tutti sotto esame

di finconsadmin

(Il Messaggero – U.Trani) – Il derby per salvare la stagione. Brutto epilogo, ma vero. Dopo la sconfitta di Palermo, l?undicesima di questo campionato, lo stesso Franco Baldini, il dg che pi? di ogni altro dirigente giallorosso avrebbe voluto spingere il club fuori del Grande Raccordo Anulare, ? stato costretto a spostare l?attenzione di tutti sulla sfida di luned? prossimo: ?Questa battuta d?arresto ? stata pesante, dovremo riscattarci contro la Lazio?.[…]

 
UN MESE E MEZZO PER CAPIRE
Mancano 8 giornate alla conclusione del torneo e sono 9 le partite da giocare, compresa la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l?Inter che pu? all?allungare la stagione fino al 26 maggio, all?Olimpico, dove c?? sempre la Lazio ad aspettare la Roma. In queste settimane, a Trigoria, sotto esame finiranno tutti. James Pallotta ? atteso venerd? nella capitale, toccher? a lui, qui rappresentato quotidianamente dal ceo Italo Zanzi (domenica ? volato negli Usa per relazionare il presidente giallorosso), tirare le somme dopo questa seconda annata per ora tanto simile alla prima. Il rischio pi? grande, per l?immagine e anche per il bilancio, ? quello che nessuno tra i dirigenti vuole nemmeno prendere in considerazione: restare fuori dall?Europa per la seconda stagione consecutiva. Il sesto posto potrebbe anche non bastare. Pallotta avrebbe voluto la Roma subito in Champions. Il 2 febbraio, giorno dell?esonero di Zeman, anche lui si ? arreso[…]

 
CHI MERITA LA CONFERMA
Dirigenti, tecnici e giocatori: nessuno pu? sentirsi al sicuro. Il presidente giallorosso, oltre a cercare nuove risposte sullo stadio di propriet? e nuovi partner dopo l?illusione dello sceicco per evitare cessioni eccellenti, deve prendere in mano in prima persona la situazione e decidere su chi puntare. Baldini rimane il suo interlocutore principale, ma ? chiaro che il dg sar? chiamato a scegliere finalmente il tecnico giusto. Con tutto il rispetto per Andreazzoli, soluzione a tempo determinato fin dall?inizio della sua gestione (era stato messo per iscritto nel comunicato della societ? in cui si annunciava la sua promozione dopo l?addio di Zeman). Ma va resa pi? funzionale anche la struttura societaria che prevede troppi manager. Non ? da escludere che qualcuno dei dirigenti possa andar via. Il ds Sabatini, in scadenza di contratto, ? stato pi? volte confermato informalmente. Da decidere il ruolo dell?ad Fenucci spesso non coinvolto nelle riunioni del vertice, a cominciare dalla trattativa con il ?potenziale partner? poi evaporato.

 

 

IL NUOVO ALLENATORE?
Baldini ha scelto da tempo Allegri che, per?, ? sotto contratto con il Milan fino al 30 giugno del 2014: spetta al livornese, stufo delle critiche di Berlusconi, lasciare il club rossonero a fine stagione. Se riuscir? a convincere Galliani, la panchina giallorossa sar? sua: ? affascinato dal progetto giallorosso e convinto che con alcuni interventi mirati qui si possa vincere subito. In caso contrario, con Mazzarri e Pioli non pi? a disposizione, non ? da escludere che il dg possa tornare ancora all?estero: il primo nome ? Pellegrini del Malaga.

 

 

L?ORGANICO DA MIGLIORARE
Non sappiamo se alcuni giocatori, senza Europa, accetteranno di restare. Qualche manager ha gi? inviato messaggi inquietanti. I nomi in bilico sono noti: Marquinhos, Pjanic, Lamela. In teoria anche De Rossi. Di sicuro serviranno un portiere, un centrale difensivo, due terzini, un regista e, se Osvaldo andr? via, una punta. Cinque o sei titolari. Pallotta sta cercando un socio per sistemare i conti e anche per continuare con gli investimenti. Perch? la Roma di oggi non ? competitiva, ormai lo hanno capito anche a Trigoria. I dieci punti dalla zona Champions sono la realt? pi? amara. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy