Roma, abusi su baby calciatori: un’altra vittima del procuratore

Roma, abusi su baby calciatori: un’altra vittima del procuratore

Il talent scout è stato colto in fragranza di reato e anche dalla denuncia di una coppia di vicini (il cui figlio è una delle vittime) sarebbe partita l’indagine della IV sezione della mobile

di Redazione, @forzaroma

“Vedi quel giocatore? È arrivato in seria A grazie a me. Lui ha accettato di fare certe cose…” Si vantava così il procuratore arrestato due giorni fa all’esterno del centro sportivo di Trigoria con l’accusa di pedofilia. Come riporta Giuseppe Scarpa su ilmessaggero.it, è M.G. l’agente che ha fatto cadere nella sua rete di illusioni almeno tre ragazzini che fanno parte dei settore giovanili di Roma e Tor Tre Teste. Il talent scout è stato colto in fragranza di reato e anche dalla denuncia di una coppia di vicini (il cui figlio è una delle vittime) sarebbe partita l’indagine della IV sezione della mobile. Prometteva a figli e genitori un futuro importante guadagnando la loro fiducia: poi approfittava dell’auto in cui dava passaggi ai suoi assistiti. M.G. era ben inserito negli ambienti calcistici romani e per questo gli inquirenti hanno ragione di credere che anche altri ragazzi siano caduti nella sua rete. Intanto le tre vittime saranno ascoltate in procura, nei prossimi giorni, in audizioni protette. Lunedì è invece stata fissata la convalida dell’arresto di M.G.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy