Ranieri, la gioia e il rammarico: “Troppo schiacciati nella ripresa”

Ranieri, la gioia e il rammarico: “Troppo schiacciati nella ripresa”

Il tecnico a fine gara: “Eravamo venuti qui per cercare di vincere, potevamo capitalizzare di più e attaccare meglio”

di Redazione, @forzaroma

I cavalli si vedono all’arrivo e noi siamo rientrati nella corsa”. Ranieri sorride e, uscendo da San Siro, da appuntamento alla platea sul traguardo, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. Il punto di San Siro non basta per il sorpasso sul Milan, ma certifica la continuità del suo gruppo: 4° risultato utile consecutivo per la risalita in classifica. “Eravamo venuti qui per cercare di vincere, potevamo capitalizzare di più e attaccare meglio. Siamo stati troppo schiacciati nella nostra metà campo nel secondo tempo, l’Inter è stata brava a non farci ripartire facendo fallo. Ma venire a San Siro prendendo un punto e cercare di vincerla ci può stare. Non è tanto un calo fisico, sappiamo che loro, negli ultimi 15 minuti, fanno più gol di altre squadre. Nella ripresa abbiamo risposto per quel che potevamo, ho chiesto ai ragazzi di giocare senza paura”.

Sul gol subito c’è una distrazione difensiva che non è piaciuta all’allenatore: “Ne avevamo parlato, Vecino era l’uomo che si inseriva sempre senza palla e doveva inseguirlo un centrocampista. Florenzi ha preso quello più vicino alla porta lasciando quello più esterno”. Prima incolpa Zaniolo, poi rivede le immagini e indica come responsabile Cristante. “Mi piace però la Roma che finalmente sa essere squadra. Se abbiamo forza tiriamo fuori le nostre qualità, abbiamo gente forte sugli esterni”. Sui singoli è inequivocabile: “Zaniolo non attraversa un periodo d’oro. Ha sofferto San Siro. Mi aspettavo di più. Nzonzi, invece, è stato di riferimento per la squadra. Under sta uscendo, ho voluto vedere come stava”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy