Prove d'Europa

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – U.Trani) – L’Europa della Roma è al momento in America, dove in estate la squadra di Luis Enrique giocherà amichevoli di lusso.

Affronterà qualche big, per sentirsi comunque grande, a prescindere dalla posizione che avrà in classifica a fine stagione. Se il tecnico asturiano e i giocatori ancora hanno la possibilità di ottenere un piazzamento per le competizioni continentali dell’anno prossimo (l’Europa League è obiettivo concreto, la Champions sembra difficile con tre rivali davanti e i 7 punti di distanza dal terzo posto), la società giallorossa va oltre il risultato sportivo che ancora non può conoscere, occupandosi della vetrina internazionale della squadra. Interviene direttamente la nuova proprietà, da oltreoceano. Il socio forte del consorzio Usa, James Pallotta, invia un messaggio inequivocabile da Boston: «Dobbiamo pensare allo sviluppo del marchio qui negli Stati Uniti».[…]

Mercoledì 25 luglio a Boston, la sfida più attesa (l’unica per ora sicura): quella sentitissima contro il Liverpool che avrà un fascino inedito pure per la città statunitense, visto che anche la squadra di Kenny Dalglish è di proprietà bostoniana.[…]

ico migliore che veder giocare la Roma all’interno di Fenway Park, nella mia città natale, in quello che spero sarà solo uno dei tanti derby tra questi due grandissimi club». Il Liverpool, sul suo sito, anticipa la Roma nel presentare l’Evento di fine luglio, comunicando anche il giorno, il 28 aprile, in cui inizierà la vendita on line dei biglietti del match del 25 luglio. «Durante i suoi cento anni di storia, il Fenway Park ha ospitato alcuni tra i migliori sportivi. Una partita tra il Liverpool e la Roma – due dei club più conosciuti e rispettati al mondo – è il modo migliore per celebrare il centesimo anniversario del nostro stadio e mostrare il nostro campo da baseball ad un pubblico internazionale», le parole di John W. Henry, proprietario di Fenway Sports Group. Dalglish, tecnico dei Reds, stuzzica invece la squadra giallorossa, facendo riferimento alla sconfitta ai rigori all’Olimpico il 30 maggio del 1984: «Abbiamo giocato alcune partite incredibili contro la Roma in passato, in particolare la finale di Coppa dei Campioni: quindi sarà fantastico incontrarli ancora». Le altre due gare sono previste domenica 22 a Chicago, allertata una squadra polacca, e sabato 28 a New York, dove si potrebbe giocare Roma-Fulham (gara fluttuante per l’Europa League).[…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy