Politano aspetta e spera. Ausilio attacca Petrachi: “Esperto di cortocircuiti”

L’esterno nerazzurro dice no a tutto ciò che gli viene proposto al di fuori della Roma

di Redazione, @forzaroma

Politano ci spera. La Roma anche. Di certo le parole di Petrachi nel pre-gara col Genoa non aiutano, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Ieri, dopo il ping-pong domenicale tra Marotta e il ds giallorosso, è arrivato l’affondo di Ausilio:Lo scambio Spinazzola-Politano per noi è un argomento chiuso. Petrachi ha parlato di cortocircuito perché è una situazione che conosce bene, in cui negli ultimi mesi s’è trovato spesso a Roma, soprattutto quando si parla di conferenze stampa e interviste.La persona più adatta a spiegarci cosa sia un cortocircuito è proprio lui. Per tranquillizzarlo gli posso dire che noi all’Inter siamo tutti perfettamente allineati. Tra colleghi dovrebbe esserci educazione, rispetto e professionalità. Si guarda a casa propria. Io non parlo mai della Roma o dei problemi che può avere. Se parlo è perché Marotta sa tutto. Politano? Se ci sarà qualche occasione, cercheremo di accontentarlo“. Quest’ultima frase lascia aperto uno spiraglio.

Perché se l’Inter vuole prendere Giroud, richiesto da Conte, deve partire l’ex Sassuolo. Che per ora sta rifiutando tutto ciò che gli viene proposto. Della serie: o la Roma o resto. 

L’impressione è che la situazione potrebbe slittare agli ultimi giorni di mercato. L’alternativa più credibile rimane Shaqiri.

Januzaj è stato offerto ma è tenuto in stand-by: il belga attende una risposta per metà settimana. Tornato a circolare il nome di Idrissi, depennato all’ultimo momento in estate per prendere Mkhitaryan. Mentre si attende l’ufficialità per Ibanez il Verona e il Galatasaray continuano a chiedere Cetin, sul quale Fonseca ha però posto il veto.

Capitolo Juan Jesus: la Fiorentina lo vuole (offerti 3 milioni), il Milan ci pensa. Rossoneri in pressing sull’agente di Under. Intanto Suso ieri ha chiesto la cessione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy